Iniziative — 26 aprile 2006

Morolo: approvato dalla Giunta Regionale il piano regolatore generale

Veduta di Morolo (FR)De angelis: un nuovo importante segnale di concretezza della Giunta regionale a favore del territorio della provincia di Frosinone, per la pianificazione degli interventi utili alla sua crescita.

Roma, 21 Aprile 2006
COMUNICATO STAMPA 

De Angelis: importante strumento di sviluppo

«È un nuovo importante segnale di concretezza della Giunta regionale a favore del territorio della provincia di Frosinone, per la pianificazione degli interventi utili alla sua crescita. Con questo importante strumento, il comune di Morolo potrà gettare le basi per uno sviluppo coerente e razionale, in linea con quelle che sono le esigenze dell’intero contesto urbanistico e territoriale. Un piano, dunque, che si inserisce armoniosamente nel contesto territoriale, uno strumento con cui la Regione intende coniugare sviluppo e valorizzazione dell’ambiente».

È il commento dell’assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis all’approvazione, da parte della Giunta Regionale del Lazio del Piano Regolatore Generale di Morolo.

Veduta di Morolo (FR)Il Comune di Morolo era sprovvisto, oltre che del Prg, anche del Programma di Fabbricazione. Si conclude così un iter iniziato nel 1968 quando fu commissionata la redazione di un programma di fabbricazione nelle cui more di formazione era entrata in vigore una nuova legislazione (legge regionale 72/74) che di fatto rese impraticabile il perfezionamento dell’iter formativo del programma.

Il nuovo piano regolatore generale di Morolo, tra le altre cose, individua le zone residenziali in due categorie: la cosiddetta zona “a”, caratterizzata dal valore storico culturale ed ambientale dell’edilizia e del tessuto urbanistico, completata da una fascia di rispetto al fine di salvaguardarne la visibilità e la qualità paesaggistica; e una seconda zona, oggetto di riqualificazione a livello urbanistico-ambientale.

«Il piano approvato dalla Giunta Marrazzo – spiega De Angelis – prevede anche lo sviluppo di aree produttive, destinate all’insediamento di imprese artigianali attive nei comparti della produzione e dei servizi e la promozione, nelle zone di riqualificazione urbanistica, di altre tipologie imprenditoriali legate alla produzione tradizionale ed al settore gastronomico, con l’obiettivo specifico di valorizzare le potenzialità produttive territoriali.

Si tratta dunque di un provvedimento – conclude l’Assessore – che intende dare impulso allo sviluppo economico e produttivo dell’area, con ricadute positive dal punto di vista occupazionale e sociale. Proseguiamo, insomma, il nostro progetto per creare le condizioni ideali affinché il territorio possa guardare al futuro con la consapevolezza di avere a disposizione gli strumenti idonei per crescere e svilupparsi».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>