Iniziative — 12 giugno 2006

Calcio: il Frosinone promosso in Serie B, la gioia di Francesco De Angelis

Una giornata storica. Indimenticabile

Frosinone promosso in B

«Una giornata storica. Indimenticabile». Francesco De Angelis, con la voce rotta dall’emozione, ha commentato con grande intesità la partita tra Frosinone e Grosseto, che ha sancito l’ingresso della compagine giallo-blu nella serie cadetta. De Angelis ha seguito l’incontro nella tribuna centrale del vecchio Matusa del capoluogo ciociaro in compagnia delle massime autorità cittadine e provinciali, soffrendo fino all’ultimo istante insieme alle migliaia di tifosi presenti sugli spalti.

 «I canarini ci hanno permesso di vivere emozioni davvero irripetibili. Un anno da incorniciare e per il quale rivolgiamo il nostro sentito grazie, come tifosi e come ciociari, al lavoro svolto dal presidente Maurizio Stirpe e da tutto il loro entourage, dall’allenatore Ivo Iaconi e dalla scqudra, che ha creduto sempre di potercela fare, anche nei momenti più difficili della stagione».

«Una citazione particolare – ha aggiunto De Angelis – va fatta anche alla tifoseria, impagabile nella sua vicinanza ad una squadra che fin dall’inizio ha mostrato di poter regalare grandi soddisfazioni. Si tratta della naturale conclusione di un perfetto lavoro fatto di programmazione e organizzazione al termine del quale è giunto il meritato riconoscimento».

 «Ed ora avanti con lo stadio nuovo, ha proseguito l’Assessore regionale. Dopo la conclusione dei lavori della conferenza dei servizi che si è espressa sul progetto di finanza relativo all’area del Matusa, tra breve ultimeremo i lavori per la presentazione della delibera da portare in Giunta regionale per permettere al presidente Piero Marrazzo di firmare l’accordo di programma. Dobbiamo accelerare tutti i passaggi per non perdere ulteriore e prezioso tempo. La squadra, i tifosi e l’intera città di Frosinone – ha concluso De Angelis, in lacrime per la gioia al termine dell’incontro – meritano di avere uno stadio all’altezza».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>