Iniziative — 21 giugno 2006

Dalla Regione via libera a progetto di finanza e Matusa

Roma, 20 Giugno 2006

De Angelis: una grande vittoria per la città, la squadra, i tifosi

Stadio Casaleno - Frosinone“Oggi in Giunta abbiamo chiuso una partita, non di calcio ma per il calcio: quella per il nuovo stadio di Frosinone. Ed è stata una partita vittoriosa. Con il provvedimento odierno la Regione Lazio ha portato a compimento i propri doveri istituzionali”. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, commentando l’approvazione da parte della Giunta regionale, dell’accordo di programma con il quale si dà il via definitivo al progetto di finanza per la riqualificazione urbanistico-ambientale dell’area del Matusa e della costruzione dello stadio Casaleno.

“Con il provvedimento approvato oggi – ha proseguito Marrazzo – si chiude un percorso che permetterà alla città di Frosinone di avere presto un nuovo stadio nel quale gioire per i successi della propria squadra, così come è appena successo con l’esaltante promozione in serie B. Nel frattempo, per permettere all’intera comunità di sostenere il Frosinone nello stadio di casa durante il prossimo campionato cadetto, abbiamo fatto la nostra parte per sostenere soluzioni temporanee in grado di assicurare il corretto svolgimento delle gare ed il massimo della sicurezza, così come richiesto dalla Lega calcio. E’ la conferma, così come dimostrato dai calciatori del Frosinone sul campo, che solo con un grande gioco di squadra si ottengono risultati importanti. ”

Francesco De Angelis, assessore regionale alle attività produttive, commentando con soddisfazione il provvedimento approvato oggi ha spiegato: “La Giunta ha dato il via libera all’impiego di un milione di euro per la messa a norma dello stadio Matusa, che consentirà al Frosinone Calcio di disputare le partite del prossimo campionato di serie B tra le mura amiche, in attesa del nuovo stadio.

“Con questo atto – continua De Angelis – concludiamo un faticoso iter che ci ha tenuti impegnati per trovare le soluzioni più idonee. Considerati i tempi strettissimi per la realizzazione dei lavori del Casaleno e la concomitante esigenza di consentire alla squadra di poter giocare a Frosinone le partite casalinghe ed ai tifosi di non dover allontanarsi dalla città per sostenere la nostra squadra, abbiamo deciso di erogare un milione di euro, da reintegrare eventualmente mediante variazione o assestamento di bilancio, per realizzare gli adeguamenti al Matusa richiesti dalla Lega Calcio. Si tratta di una soluzione provvisoria in attesa della conclusione dei lavori per la realizzazione del nuovo stadio”.

“Un provvedimento, quello appena assunto – aggiunge l’Assessore regionale – che conferma l’impegno della Giunta regionale e del Presidente Marrazzo a trovare le soluzioni più equilibrate e concrete per aiutare la città di Frosinone ad ospitare eventi sportivi che non esito a definire storici sia per il nostro territorio che per l’intera regione. Una grande soddisfazione, quindi, perché oggi la Regione Lazio, dopo la vittoria del Frosinone, ha conseguito un altro importante successo per la città, per la squadra di calcio e per i nostri tifosi”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>