Iniziative — 20 ottobre 2006

Importante passo avanti per la nascita del sistema produttivo cartario della provincia di Frosinone

19 Ottobre 2006
COMUNICATO STAMPA

0.1. Oggi il via libera da parte della commissione Consiliare Attività Produttive

«Con la decisione assunta oggi della Commissione attività produttive, il polo industriale cartario della provincia di Frosinone è stato riconosciuto sistema produttivo locale, e dunque potrà godere, in futuro, dei finanziamenti previsti dalla Legge regionale sui distretti industriali».

Lo afferma con soddisfazione l’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis, commentando l’approvazione all’unanimità, da parte della X Commissione del Consiglio regionale (Attività produttive), del riconoscimento dell’area industriale della carta come sistema produttivo locale.

La proposta di riconoscimento, promossa da un tavolo di concertazione – composto dall’Assessorato alla piccola e media impresa, da sindacati, associazioni di categoria e Sviluppo Lazio – era stata approvata nello scorso mese di luglio dalla Giunta regionale.

«Si tratta di un importante passo in avanti, prosegue l’Assessore, che contribuirà a offrire sviluppo alla produttività della provincia di Frosinone. Il sistema produttivo cartario nasce da una proposta del territorio, che la Regione, tramite Sviluppo Lazio, ha attentamente vagliato».

Sviluppo Lazio, infatti, ha condotto uno studio sulla realtà del polo industriale.

«Dallo studio, spiega De Angelis, è emerso un quadro interessante. Sedici sono i comuni interessati, in un’area caratterizzata dalla presenza del fiume Liri, fondamentale per la produzione locale di carta e prodotti simili. L’indice di industrializzazione dell’area è del 29,7%, con una densità industriale manifatturiera pari al 7,6 per mille. Vi operano 91 imprese, che offrono lavoro a quasi 1.800 dipendenti».

I Comuni interessati dal sistema produttivo sono: Alatri, Aquino, Arpino, Broccostella, Casalvieri, Cassino, Castelliri, Castrocielo, Fiuggi, Fontana Liri, Guarcino, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, San Giorgio a Liri, Sora e Villa Santa Lucia.

Il sistema produttivo rappresenta l’intera filiera del settore cartario: fabbricazione di carta e cartone, per uso industriale, domestico ed igienico sanitario; di cartoni ondulati; di imballaggi di carta e cartone; di prodotti cartotecnici; edizione di libri e di giornali; altre stampe di arti grafiche; lavorazioni ausiliarie connesse alla stampa; fabbricazione di macchine per l’industria della carta e del cartone e di articoli tessili vari.

«Le “cartiere” hanno fatto la storia dell’economia in provincia di Frosinone. Con questo provvedimento, quindi, cultura produttiva, professionalità e tradizioni potranno coniugarsi con progetti di innovazione e sviluppo. Ringrazio per questo la Commissione, ha concluso De Angelis, che ha saputo cogliere subito l’importanza di questa realtà, che offre una nuova concreta opportunità di sviluppo per il nostro territorio».

Soddisfatto il presidente della X Commissione consiliare, Carlo Umberto Ponzo. «Il sistema produttivo cartario possiede infatti grandi potenzialità ed ampi margini di sviluppo, in un settore sempre più aperto ai processi innovativi. Per questo riteniamo che, dopo la rapida approvazione da parte della Commissione, anche il Consiglio regionale si impegnerà per ratificare in tempi brevi la nascita di questa importante realtà industriale».

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>