Iniziative — 24 ottobre 2006

De Angelis: 12 milioni di euro per i centri agroalimentari di Roma e Fondi

23 Ottobre 2006
COMUNICATO STAMPA

Sviluppare le attività, potenziare le infrastrutture, favorire le interrelazioni tra i principali attori del comparto agroalimentare della Regione Lazio. Obiettivo: migliorare la struttura produttiva e distributiva garantendo un migliore livello qualitativo dei prodotti. Queste le finalità definite dalla delibera regionale che concede un finanziamento di dodici milioni di euro per il Mercato Ortofrutticolo di Fondi (Mof) e per il Centro agroalimentare di Roma (Car).

La delibera, proposta dall´assessore alla Piccola e media impresa, commercio e artigianato, Francesco De Angelis, stabilisce i criteri per la concessione dei contributi già previsti dalla Legge finanziaria regionale dell´aprile 2006. L´assegnazione dei contributi, 12 milioni di euro ripartiti in tre esercizi finanziari, sarà subordinata alla realizzazione dei programmi di intervento previsti, delle attività materialmente realizzate e all´effettivo grado di innovazione e ammodernamento ed efficienza gestionale realizzati, nel rispetto di un piano strategico seguito per fasi annuali.

«Il settore agroalimentare ed i suoi canali distributivi – il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo – costituiscono un punto nevralgico dell´economia regionale, che può vantare due mercati all´ingrosso tra i più moderni d´Europa ed una rete commerciale ramificata sul territorio. Le risorse stanziate dalla Regione, in base ad un mio emendamento al bilancio regionale, serviranno dunque a promuovere progetti ed iniziative per lo sviluppo dell´intera filiera».

Gli interventi previsti permetteranno anche la realizzazione di un "Marchio di qualità" commerciale identificativo dei rispettivi prodotti tipici, di filiera o di nicchia. I contributi, ha spiegato l’assessore De Angelis «saranno erogati sia in favore  delle società proprietarie che di quelle di gestione dei centri – Car e Cargest, Imof e Mof – sono destinati alla riqualificazione della forza lavoro esistente e serviranno a incrementare la qualità e la quantità dei servizi offerti».

I soggetti beneficiari dei contributi dovranno presentare le rispettive domande alla Direzione attività produttive della Regione Lazio entro il 31 dicembre allegando una relazione dettagliata indicativa della specificità dell´intervento. La direzione provvederà, entro 45 giorni, alla verifica dei requisiti richiesti e all´assegnazione dei relativi contributi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>