Iniziative — 9 novembre 2006

De Angelis: in crescita l’editoria del Lazio

9 Novembre 2006
COMUNICATO STAMPA

Nel 2005 le vendite di libri sono aumentate del 5,6%. Nella regione operano 907 aziende editrici

«Quello dell’editoria è un settore in salute, con un peso economico importante nell’ambito della produzione laziale».

Lo ha affermato l’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De angelis, intervenendo alla presentazione di “Più libri più liberi”, quinta fiera sull’editoria che si terrà a Roma, presso il Palazzo dei congressi dell’EUR, dal 7 al 10 dicembre».

«I dati sono eloquenti – ha detto De Angelis. Il Lazio contribuisce con il 10,3% al Pil nazionale nel settore editoriale e per il 9,5% al numero di lettori i libri, lettori che sono cresciuti. Nel 2005, infatti, le vendite di libri nel Lazio, hanno registrato rispetto all’anno precedente un incremento del 5,6%, contro una media nazionale dello 0,8%».

Anche dal punto di vista imprenditoriale ed occupazionale, la piccola e media editoria laziale gioca un ruolo importante. «Nella nostra regione, ha ripreso l’Assessore, operano 907 editori, il 17,2% del totale nazionale, offrendo lavoro a circa 7.600 addetti, dato che – tra l’altro – non include l’indotto di traduttori, grafici, consulenti, illustratori e fotografi».

«Un settore cui la Regione sta dedicando grande attenzione, sia attraverso l’Assessorato alla cultura guidato da Giulia Rodano, sia attraverso iniziative più squisitamente produttive. Penso ad esempio all’imminente riconoscimento del sistema produttivo cartario della provincia di Frosinone, una sorta di distretto industriale che rappresenta 91 aziende dell’intera filiera del settore, ed interessa 1750 dipendenti. Una realtà industriale storica (tutti ricorderanno le cartiere sul fiume Liri), che ha vissuto un periodo di difficoltà, ma che negli ultimi mesi sta nuovamente affermandosi e, ha concluso De Angelis, oggi costituisce la punta di eccellenza laziale nel settore cartario».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>