Iniziative — 13 novembre 2006

I mercati rionali si rifanno il look

13 Novembre 2006
COMUNICATO STAMPA 

De Angelis: dalla Regione 1 milione e 275mila euro per abbellire i banchi. Ammessi ai contributi tutti gli operatori

Fino al 7 febbraio 2007 gli operatori dei mercati rionali e su aree pubbliche hanno tempo per richiedere alla Regione Lazio un contributo del 50% per l’abbellimento, la ristrutturazione e l’ammodernamento dei banchi di vendita.

Lo comunica l’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis.

Il bando regionale attua l’articolo 86 delle Legge 2 del 2004 (contributi per la riqualificazione dei mercati rionali), «introducendo rispetto al passato, spiega De Angelis, importanti novità. Potranno accedere al bando, che stanzia 1 milione e 275 mila euro, tutti i commercianti, anche i singoli operatori, in passato esclusi dai contributi. Sarà poi più semplice presentare la domanda: basterà infatti allegare un documento di identità, i preventivi di spesa o le fatture comprovanti l’acquisto dei beni, copia dell’autorizzazione all’esercizio e del certificato di iscrizione alla Camera di commercio».

Il primo bando, promosso nella passata legislatura, andò praticamente deserto perché prevedeva complicate procedure ed escludeva i singoli operatori, rivolgendosi solo alle associazioni temporanee di impresa ed a quelle riconosciute.

Il contributo regionale è in conto capitale e copre il 50% delle spese sostenute dall’impresa richiedente, fino ad un massimo di 10.000 euro per singolo contributo. Sono ammesse le spese per l’acquisto di banchi, banchi frigo, scaffalature e armadi, piani di lavoro, vetrine, tende, celle frigorifere, serrande, opere murarie, impianti elettrici ed idraulici.  

Le domande devono pervenire a Sviluppo Lazio entro il 7 febbraio 2007.

«Per la valutazione delle domande, aggiunge De Angelis,  viene assegnato un punteggio a seconda della tipologia dell’iniziativa (avrà un punteggio maggiore, ad esempio, il commerciante che si trasferisce da un mercato in sede impropria ad uno in sede propria) ed a seconda del tipo di società (alle ditte individuali andrà un punteggio maggiore rispetto, ad esempio, alle società di persone)».

In base ai dati dell’Osservatorio regionale del commercio, a Roma operano 133 mercati giornalieri, di cui 27 sotto strutture coperte e 28 su area attrezzata. Nel Lazio, i mercati giornalieri con almeno 25 banchi sono presenti a Bracciano, Ciampino, Civitavecchia, Colleferro, Frascati, Grottaferrata e Velletri (Provincia di Roma); ad Arpino, Cassino e Sora (Provincia di Frosinone); ad Aprilia, Fondi e Formia (Provincia di Latina).

A Roma, inoltre, sono presenti 75 mercati saltuari (con cadenza bisettimanale e, in misura minore settimanale). Nel Lazio i mercati saltuari hanno cadenza settimanale e sono 332 (126 in Provincia di Roma, 79 in Provincia di Frosinone, 41 in Provincia di Latina, 26 in Provincia di Rieti e 60 in Provincia di Viterbo).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>