Iniziative — 18 dicembre 2006

De Angelis: a Natale tre centri commerciali naturali in provincia di Frosinone

18 Dicembre 2006
COMUNICATO STAMPA 

Sono 19 in tutto il Lazio, per rafforzare l’attrattiva del piccolo commercio

Alla vigilia della tradizionale corsa al regalo in occasione delle festività natalizie, in provincia di Frosinone nascono tre centri commerciali naturali (sono 19 in tutto il Lazio), sorti dall´aggregazione dei piccoli negozi e delle attività di artigianato, di servizi, pubblici esercizi e mercati esistenti su strada. 

 
Tali centri, riconosciuti con una apposita legge regionale (art. 113 della L.R. 4/2006) promossa dall´Assessore alla PMI, commercio e artigianato Francesco De Angelis, sono stati ammessi, dopo un apposito bando, ai finanziamenti previsti per rafforzare l´attrattività delle strade commerciali e migliorare i servizi a favore dei consumatori.

«I tre centri commerciali "all’aria aperta", spiega De Angelis, interessano Sora, Isola del Liri e Frosinone, che otterranno dalla Regione un contributo rispettivamente di 116.376 €, 109.824 € e 34.632 €. Attraverso i fondi regionali, i centri commerciali naturali potranno promuovere eventi e manifestazioni che abbinano shopping, intrattenimento ed aggregazione; progetti per migliorare ed abbellire le vetrine dei negozi, l´arredo urbano, l´illuminazione pubblica, il trasporto, la viabilità ed i parcheggi relativi all´area del centro commerciale naturale; iniziative e vendite promozionali, servizi, progetti di marketing urbano e territoriale, tesi a rivitalizzare le piccole imprese operanti nelle vie, piazze o centri storici rientranti nel centro commerciale naturale.

I finanziamenti regionali consistono in contributi in conto capitale nella misura massima del 31% del costo totale delle spese sostenute.

«Si tratta di un intervento, spiega l’Assessore, con cui intendiamo tutelare e valorizzare negozi, attività su strada e botteghe artigianali, che rappresentano la luce delle nostre strade, realtà produttive indispensabili anche per l´occupazione e la socialità. Una luce che non dobbiamo far spegnere, perché il commercio è il biglietto da visita delle nostre città. Se il commercio tradizionale è vivo, vivono anche le città, ed è per questo che i cenri commerciali naturali possono offrire una concreta risposta di sviluppo dei centri urbani nella loro globalità».

Oltre ai tre in provincia di Frosinone, sono stati riconosciuti ed ammessi a finanziamento i centri commerciali naturali del VII e del XVI Municipio di Roma; di Palestrina, Frascati, Monterotondo, Pomezia, Nemi, Ladispoli, Cerveteri, Anguillara Sabazia, Genzano, Olevano Romano (in provincia di Roma); Tarquinia e Acquapendente nel Viterbese; Poggio Mirteto ed Antrodoco in provincia di Rieti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>