Iniziative — 27 dicembre 2006

Giunta Marrazzo: nasce il distretto della nautica

27 dicembre 2006
COMUNICATO STAMPA

 La Giunta regionale del Lazio durante la sua ultima riunione ha approvato, su proposta dell’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis, il riconoscimento del sistema produttivo locale della nautica, al termine di un intenso lavoro di concertazione con associazioni di categoria, enti, parti sociali, consorzi e imprese.
 

Il sistema produttivo della nautica interessa complessivamente 18 comuni del Lazio: cinque in provincia di Roma (Civitavecchia, Fiumicino, Ladispoli, Nettuno e Santa Marinella), undici in provincia di Latina (Formia, Gaeta, Itri, Minturno, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, SS Cosma e Damiano, Sperlonga, Spigno Saturnia, Terracina), due in provincia di Viterbo (Montalto di Castro e Tarquinia). A questi si aggiunge il Tredicesimo Municipio di Roma (Ostia). Nell’insieme questo territorio esprime 202 imprese e 1152 addetti. I settori interessati dal distretto sono l’industria cantieristica (costruzioni navali e riparazioni di navi e imbarcazioni), la fabbricazione di macchine e apparecchi meccanici, vele per imbarcazioni, modelli in legno, eliche, pale e ancore, strumenti per la navigazione, e mobili per natanti.

“Il Lazio che vogliamo è una regione che guarda al futuro, che punta al risanamento e alla trasparenza dei conti come presupposto per investire sul proprio avvenire. – ha detto il Presidente Marrazzo – Il Distretto della Nautica rappresenta proprio la capacità di assicurare quella valorizzazione delle eccellenze e delle vocazioni del territorio in grado di garantire competitività all’intero sistema. L’industria della nautica dispone di grandi potenzialità in una regione che vanta centinaia di chilometri di coste. Adesso potrà finalmente disporre di uno strumento fondamentale per ottimizzare i processi produttivi, sviluppare la rete dell’indotto e accelerare la crescita di un comparto industriale strategico.”

“Il nostro obiettivo – ha spiegato l’Assessore De Angelis – è creare nel Lazio un vero e proprio polo del lusso. Il settore nautico, infatti, comprende imprese di eccellenza, forti sui mercati, innovative, altamente tecnologiche, che offrono un importante contributo sotto il profilo dell’occupazione. Ma è altrettanto importante il ruolo svolto dalle decine di imprese artigianali che realizzano gli accessori, gli interni, le finiture personalizzate di altissimo pregio, tali da rendere unica ognuna delle imbarcazioni realizzate nei nostri cantieri. Il comparto, che presenta ampi margini di crescita anche in virtù della crescente domanda, è stato inserito dalla Giunta Marrazzo in una strategia di promozione a livello di filiera, il cui primo anello è costituito proprio dal riconoscimento del sistema produttivo della nautica, che consentirà alle imprese del settore di accedere, già dal 2007, alle risorse di sviluppo previste dalla Legge Regionale sui distretti industriali”.

Grande soddisfazione per il provvedimento della Giunta è stata espressa anche dal Presidente di Sviluppo Lazio e di Confindustria Lazio, Giancarlo Elia Valori, il quale ha ricordato che il riconoscimento del distretto “era un’esigenza particolarmente sentita, perché è un settore innovativo e di eccellenza che può generare valore aggiunto per la crescita e la qualificazione delle grandi, piccole e medie imprese, con effetti positivi nell’occupazione”.

Il presidente di Sviluppo Lazio ha poi aggiunto che “ogni euro investito sulla nautica ne attiva sicuramente 6,5 sul Pil, per cui questo nuovo distretto, che rappresenta una componente importante dell’economia del territorio, è complementare ad altri comparti produttivi, tra cui il turismo nautico”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>