Iniziative — 5 febbraio 2007

De Angelis: via libera dalla Commissione al Distretto della Nautica

5 febbraio 2007
COMUNICATO STAMPA

Incluse anche le imprese di Anzio, Fondi e Pontinia

«Con l’approvazione odierna da parte della X Commissione del Consiglio (Attività produttive), i tempi per il riconoscimento definitivo del distretto della nautica laziale sono brevissimi. Il nostro obiettivo è fare in modo che il Consiglio regionale lo approvi entro i primi di marzo: ciò ci consentirà di presentare ufficialmente il distretto al Salone internazionale della nautica, in programma alla Fiera di Roma dal 9 al 12 marzo».

 
Lo afferma l’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis, commentando l’approvazione, da parte della X Commissione Consiliare, del sistema produttivo locale della nautica.

«Grazie ad un mio emendamento, ha aggiunto l’Assessore, nel sistema produttivo della nautica è stato ammesso anche il settore della carpenteria navale, e ciò consentirà di ammettere le imprese dei comuni di Anzio, Fondi e Pontinia».

Il sistema produttivo della nautica, dunque, comprenderà complessivamente 21 comuni del Lazio: sei in provincia di Roma (Civitavecchia, Fiumicino, Ladispoli, Nettuno, Santa Marinella ed Anzio), tredici in provincia di Latina (Formia, Gaeta, Itri, Minturno, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, SS Cosma e Damiano, Sperlonga, Spigno Saturnia, Terracina, e, in più, Fondi e Pontinia), due in provincia di Viterbo (Montalto di Castro e Tarquinia) ed il Tredicesimo Municipio di Roma (Ostia).

«In virtù delle modifiche apportate oggi, il sistema produttivo della nautica interesserà 480 imprese ed oltre duemila addetti. Con questo provvedimento, prosegue De Angelis, il Lazio si candida a diventare una delle regioni leader nel settore nautico. Il distretto che abbiamo individuato, infatti, comprende grandi imprese di eccellenza, innovative ed altamente tecnologiche, ed al tempo stesso decine di imprese artigianali che realizzano gli accessori, gli interni, le finiture personalizzate di altissimo pregio, tali da rendere "unica" ognuna delle imbarcazioni realizzate nei nostri cantieri».

«Quest’anno, ha spiegato l’Assessore, la Regione aprirà il quinto bando della Legge 36/2001 sui distretti industriali, bando che comprenderà i due nuovi poli industriali riconosciuti, il sistema produttivo cartario della provincia di Frosinone e, appunto, il sistema produttivo nautico. Contiamo inoltre di sostenere lo sviluppo dei distretti anche attraverso altri strumenti di supporto, a cominciare dal fondo di rotazione, e mediante l’utilizzo di risorse statali».

«Ringrazio per questo la X Commissione e in particolare il presidente Carlo Umberto Ponzo, perché il riconoscimento del distretto nautico – ha concluso De Angelis – è un atto di primaria importanza non solo per la crescita e la qualificazione delle imprese, ma anche per lo sviluppo di altri comparti produttivi, a cominciare dal turismo nautico».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>