Comunicati stampa — 4 giugno 2007

IL FROSINONE CALCIO RESTA IN SERIE B

DE ANGELIS: «CONGRATULAZIONI A STIRPE, ZEPPIERI E A TUTTO LO STAFF»

«Le mie felicitazioni più sentite al Presidente Maurizio Stirpe, ad Arnaldo Zeppieri, a tutto lo staff societario e tecnico del Frosinone calcio per il prestigioso e storico risultato raggiunto al termine di un’annata tutta da incorniciare».

Francesco De Angelis, assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato della Regione Lazio, plaude alla permanenza della squadra gialloblu in serie B.

«Si tratta di un risultato – commenta De Angelis – che sottolinea le straordinarie capacità gestionali e sportive di una società cresciuta nel corso degli ultimi anni. Vero orgoglio di una città che può vantarsi, ora, di essere rappresentata al meglio nel panorama sportivo nazionale. Dopo la storica promozione dello scorso anno dalla serie C, abbiamo vissuto un’altra stagione calcistica impossibile da dimenticare, emozionante e colma di soddisfazioni che ci ha insegnato come, anche a Frosinone, nessun obiettivo è precluso se perseguito con una seria e professionale programmazione».

«Un pensiero – aggiunge l’assessore – permettetemi di rivolgerlo alla tifoseria che si è contraddistinta per la sua encomiabile correttezza e straordinario affetto. Una tifoseria che ha rappresentato il vero valore aggiunto per il raggiungimento dell’obiettivo finale».

«Proprio pensando ai tifosi, alla nostra squadra e alla città – conclude De Angelis – ci tengo a ribadire che stiamo lavorando per raggiungere al più presto l’obiettivo del nuovo stadio di calcio. Un obiettivo che la Giunta Marini ha posto tra le priorità nel suo programma di governo e cui la Regione Lazio non farà mancare il proprio sostegno».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>