Iniziative — 21 giugno 2007

REGIONE, MAGGIORI RISORSE AI CONFIDI E PIU’ OPPORTUNITA’ ALLE IMPRESE

DE ANGELIS: «RAFFORZATO IL SISTEMA DI ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI »

«Un provvedimento che ci consente di rafforzare il sistema di accesso al credito agevolato per le piccole e medie imprese».
 


Francesco De Angelis, assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato della Regione Lazio, commenta positivamente l’esito dell’incontro che si è tenuto, negli uffici regionali, con le Associazioni di categoria e i Consorzi di garanzia collettiva fidi operanti nella nostra regione, volto ad approfondire gli aspetti applicativi di una norma contenuta nella legge finanziaria 2007, che consente ai confidi di capitalizzarsi attraverso l’imputazione a capitale sociale o a fondo consortile dei fondi provenienti da enti pubblici.

«Si tratta di un provvedimento – continua l’assessore – che permette ai Confidi di accrescere l’attività di intermediazione in favore delle piccole imprese. Con i fondi provenienti dagli enti pubblici, in sostanza, i Confidi potranno accrescere le opportunità di accesso al credito per le piccole imprese » 

«Avevamo la necessità – spiega De Angelis – di individuare e di condividere modalità applicative che consentissero il potenziamento dei confidi, ma che al contempo garantissero il perseguimento delle finalità originarie delle erogazioni, ovvero la prestazione di garanzie a favore delle imprese. Vogliamo continuare a promuovere iniziative volte al consolidamento del sistema dei confidi, strumenti indispensabili a garantire condizioni favorevoli nell’accesso al credito per le piccole imprese».

L’incontro, che ha fatto riscontrare piena condivisione di intenti tra le indicazioni dell’assessorato e le aspettative delle categorie, si è chiuso con la definizione di un documento in cui vengono definite le linee guida applicative della legge 296/2006, art. 1, comma 881, documento predisposto dell’assessorato ed inviato a tutti i soggetti interessati. 

«Confermo il mio impegno – conclude l’assessore – alla definizione di un nuovo strumento normativo regionale che superi l’ormai datata legge regionale sui confidi (LR 46/93), nella direzione dell’assistenza alle imprese nel difficile rapporto con l’accesso al credito, anche in previsione dell’entrata in vigore delle disposizioni di cui agli accordi di Basilea 2».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>