Comunicati stampa — 18 settembre 2007

CRISI CNT-NET, DE ANGELIS: APPELLO AL SENSO DI RESPONSABILITÀ

Roma, 18 settembre 2007

«La Regione non si arrende di fronte al nuovo stop della trattativa per il trasferimento della proprietà della Cst-Net».

Lo afferma Francesco De Angelis, assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato, intervenendo sulla crisi dello stabilimento ex Alcatel di Frosinone.

«Il 26 luglio scorso – prosegue l’assessore – presso la task force Borghini, insieme ai sindacati, all’azienda proprietaria e alla società Lares Spa, intenzionata a rilevare lo stabilimento rioccupando i lavoratori, eravamo riusciti a raggiungere un impegno per la soluzione della vertenza. Un impegno subordinato alla conclusione positiva della trattativa di vendita privata ed al raggiungimento dell’accordo con Alcatel per le commesse da destinare al sito di Frosinone.
Oggi, purtroppo, dobbiamo registrare il passo indietro da parte della Cst Net rispetto agli impegni assunti. Ciò non toglie che la Regione proseguirà, nell’ambito ed insieme all’onorevole Borghini e ai sindacati, la sua battaglia per assicurare la stabilità dei 92 posti di lavoro a rischio. Per questo già venerdì prossimo, presso il Ministero, la Regione verificherà tutte le possibili opportunità di soluzione della vertenza e per portare a termine il protocollo di intesa finalizzato alla reindustrializzazione del sito produttivo».

«Il mio auspicio personale – conclude De Angelis – è che i privati coinvolti nella transazione sappiano trovare le giuste sinergie tenendo però bene a mente che è in gioco il futuro di una importante unità produttiva della nostra provincia e, soprattutto, di circa cento famiglie. Noi siamo pronti. Metteremo in campo tutti gli strumenti per tutelare il sito produttivo ed i posti di lavoro».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>