Comunicati stampa — 20 settembre 2007

DE ANGELIS: NOVE MILIONI PER L’AMMODERNAMENTO DELLA RETE COMMERCIALE

Roma, 20 settembre 2007 

L’Assessore: Presto il Testo Unico sul commercio.

«La Regione stanzierà nove milioni di euro per l’ammodernamento e la qualificazione della rete commerciale del Lazio».

Lo annuncia l’assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis, chiudendo i lavori dell’assemblea di Confcommercio Lazio, tenutasi stamani presso la sede della Giunta regionale.


«L’obiettivo del programma regionale, che stiamo definendo nei dettagli – ha spiegato De Angelis – è offrire ai negozi di vicinato e alle piccole imprese commerciali l’opportunità di attivare investimenti per ammodernare, qualificare e migliorare l’offerta distributiva. Abbiamo già individuato le risorse: cinque milioni dal fondo unico per le imprese ed altri quattro dal fondo di rotazione gestito da Sviluppo Lazio».

L’annuncio dell’assessore è stato accolto con grande favore dal presidente di Confcommercio, Cesare Pambianchi, e dai numerosi dirigenti di categoria presenti all’assemblea.

«Lo stanziamento di nove milioni di euro di risorse pubbliche – ha continuato l’assessore – dovrà fungere da moltiplicatore di investimenti privati. Non quindi contributi a pioggia, ma incentivi alle PMI che vogliono ampliare la propria nicchia di mercato e potenziare l’offerta a favore dei consumatori. Non ci limiteremo tuttavia solo a fornire contributi, ma stiamo programmando uno sviluppo globale della distribuzione, volto a rendere il piccolo commercio protagonista anche dello sviluppo sociale del territorio».

«Per questo – ha concluso De Angelis – continueremo a sostenere con decisione la nascita e lo sviluppo dei centri commerciali naturali, per favorire l’aggregazione dei negozi di strada e la loro funzione di collante cittadino. Inoltre abbiamo avviato il gruppo di lavoro che porterà alla revisione globale della legge commerciale sul commercio (legge 33 del 1999) per giungere, come abbiamo fatto per l’artigianato, alla codificazione di un testo unico sul commercio. L’obiettivo del testo unico è semplificare i meccanismi per l’apertura di nuove attività, mettere a sistema le risorse ed abbattere, in un quadro di regole certe, le lungaggini burocratiche».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>