Comunicati stampa — 23 ottobre 2007

DE ANGELIS: DALLA GIUNTA CONTRIBUTI ALLA CIOCIARIA PER SCUOLE, LUOGHI DI CULTO ED EDIFICI PUBBLICI

Roma, 19 ottobre 2007

«Nella seduta odierna della Giunta regionale, alla Ciociaria sono stati riconosciuti attraverso tre distinte delibere importanti contributi finalizzati al recupero e alla riqualificazione di luoghi di culto, all’adeguamento agli standard di sicurezza di edifici scolastici ed al recupero di immobili di proprietà di enti pubblici. Un segnale di continua e concreta attenzione da parte della Giunta Marrazzo al nostro territorio».

 

E’ il commento dell’Assessore alla PMI, commercio e artigianato Francesco De Angelis alle delibere approvate dalla Giunta regionale del Lazio, su proposta congiunta degli assessori al Bilancio e ai Lavori Pubblici, rispettivamente Luigi Nieri e Bruno Astorre.


La prima delibera, riferita alla legge nazionale 23 del 1996, approva il piano triennale di interventi per il potenziamento degli edifici scolastici del Lazio.

«Il provvedimento, spiega De Angelis, interessa cinque istituti e licei di competenza dell’Amministrazione provinciale di Frosinone e trenta scuole materne, elementari e medie del nostro territorio, a favore dei quali è stato stanziato un contributo di quasi quindici milioni di euro in tre anni. L’obiettivo degli interventi è garantire la messa in sicurezza e l’adeguamento alle norme degli edifici scolastici».

I cinque istituti superiori sono l’ITC Leonardo da Vinci di Frosinone, l’ITC Medaglia d’Oro Città di Cassino, l’Istituto Pietrobono di Alatri, il Liceo classico Simoncelli di Sora e il Liceo scientifico Michelangelo di Pontecorvo. Le trenta scuole di competenza comunale insistono sui comuni di Arpino, Belmonte Castello, Broccostella, Casalvieri, Cassino, Castrocielo, Ceprano, Cervaro, Colfelice, Esperia, Falvaterra, Fontechiari, Fumone, Giuliano di Roma, Morolo, Picinisco, Piglio, Pignataro Interamna, Pofi, Pontecorvo, Roccasecca, Rocca d’Arce, S. Ambrogio sul Garigliano, S. Andrea sul Garigliano, S. Vittore, Sora, Strangolagalli, Vallemaio, Veroli, Villa Latina.

«La seconda delibera, prosegue l’Assessore, finanzia interventi per il recupero di edifici di culto, ai sensi della L.R. 27 del 1990. Attraverso un contributo annuo ventennale la Giunta sostiene le spese relative al recupero di tredici edifici di culto del territorio provinciale di Frosinone».

Per ciascun intervento ogni anno è previsto un contributo massimo di 18.250 €. La delibera interessa chiese, santuari e cappelle dei seguenti comuni della provincia di Frosinone: Anagni, Arpino, Belmonte Castello, Falvaterra, Ferentino,  Monte San Giovanni Campano, Rocca d’Arce, San Donato Valcomino,  Settefrati, Sora, Villa Latina e Viticuso.

La terza delibera, ai sensi della L.R. 51 del 1982 finanzia interventi sperimentali su immobili di proprietà di enti pubblici.

«Anche in questo caso – spiega De Angelis – il contributo è erogato dalla Regione annualmente per venti anni e si attesta sui 23.250 € annui.

Sono dieci gli edifici pubblici oggetto dell’intervento: il Palazzo Ferri di Picinisco, il Castello di Vicalvi, l’Edifico comunale Cavour di Trivigliano, la Torre medievale di Settefrati, il Castello di Fontana Liri, Villa Landolfi di Pico, l’edificio Ex Ipab di Villa Santo Stefano, l’ex TipografiA Reali di Veroli, il Palazzo Becchetti, sede del comune di Anagni, e il Convento San Francesco di Roccasecca».

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>