Comunicati stampa — 17 dicembre 2007

COMMERCIO: DE ANGELIS,10 MLN PER RIQUALIFICAZIONE E SICUREZZA

ROMA, 17 Dicembre

E’ di dieci milioni di euro l’impegno finanziario che l’assessore al commercio della Regione Francesco De Angelis mettera’ a disposizione, a partire dal 2008, alle imprese del commercio che decidano la riqualificazione e il potenziamento dei sistemi e degli apparati di sicurezza anticrimine (1 mln) o la riqualificazione dell’intera rete commerciale della regione (9 mln).

 


Nel primo caso si tratta del secondo bando che, attraverso Sviluppo Lazio, a partire dall’11 gennaio, consentira’ di richiedere un contributo per esempio per l’installazione di collegamenti telefonici, e telematici ed informatici finalizzati al collegamento degli impianti di sicurezza con le centrali di vigilanza.

Per la riqualificazione dell’intera rete commerciale ”intendo utilizzare – ha spiegato De Angelis nel corso di un incontro con la stampa – sia il Fondo unico per le imprese che il fondo di rotazione per le Pmi che ha a disposizione 180 milioni in tre anni mettendo cosi’ a disposizione 9 milioni”.

Il 2008 sara’ anche l’anno ”del nuovo testo regionale sul commercio” in vai elaborazione e che, ha spiegato De Angelis, avra’ quali pilastri su cui poggiare ”la semplificazione delle procedure amministrative; una diversa modulazione delle competenze tra Regione, Province e Comuni; un nuovo assetto delle tipologie commerciali, con particolare riferimento alle grandi strutture; le norme di tutela dei
consumatori per quanto riguarda la trasparenza dei prezzi e la qualita’ del servizio, ma anghe, il recupero di strutture dismesse e le azioni di sostegno e tutela per il piccoli commercio”.

Nella fase transitoria, da qui al varo della nuova legge ”fara’ fede – ha spiegato l’assessore – il Documento di programmazione che gia’ individua le alcune priorita’ e dal quale si evince che ”non ci si limita a dire che piccolo negozio e’ bello, ma si fa in modo che non vi sia una proliferazione della grande distribuzione per arrivare,
attraverso ad un a limitazione delle deleghe della programmazione, ad riequilibrio tra piccola, media e grande distribuzione”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>