Comunicati stampa — 14 maggio 2008

DE ANGELIS: APPROVATA LA LEGGE SULL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI

Roma, 14 maggio 2008

«Quattro milioni di euro per lo sviluppo delle imprese laziali sui mercati esteri»
regione lazio
«È la prima legge del Lazio in materia di internazionalizzazione. Una legge nata grazie alle sinergie con associazioni di categoria e consorzi, per favorire la competitività all’estero delle nostre imprese e sostenere il “made in Lazio” nel mondo. Un grande ed atteso risultato per le PMI del Lazio, e per questo ringrazio il collega Francesco Saponaro per il contributo dato e la stessa opposizione consiliare per il senso di responsabilità mostrato rispetto a questa importante iniziativa legislativa».


È il commento soddisfatto dell’Assessore alla piccola e media impresa, commercio e artigianato Francesco De Angelis all’approvazione da parte del Consiglio regionale della proposta di legge: “Disciplina degli interventi regionali a sostegno dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese del Lazio”.

«È un provvedimento importantissimo – aggiunge l’Assessore – con cui la Regione stanzia ben quattro milioni di euro a favore dello sviluppo internazionale delle imprese. Imprese che oggi dispongono di uno strumento concreto ed operativo, che stimola l’aggregazione per creare veri e propri “network” imprenditoriali. Da sole, infatti, le PMI hanno difficoltà a competere sui mercati. Attraverso l’aggregazione, anche temporanea, possono invece migliorare la proiezione internazionale. In questo senso, i progetti sperimentati dalla Regione negli ultimi due anni all’estero lo confermano, così come i confortanti dati sulla crescita dell’export laziale, cresciuto nel 2007 di oltre l’8%».

La legge prevede due forme di intervento: una indiretta, volta alla promozione all’estero del “sistema Lazio” attraverso la predisposizione di un programma di interventi; l’altra, diretta, con contributi alle imprese in forma aggregata, alle associazioni e ai consorzi. 

«Questa legge – aggiunge De Angelis – si inserisce nel programma di internazionalizzazione che la Regione sta portando avanti con Sviluppo Lazio. Un programma che ha superato la frammentazione di risorse e competenze, ha abbandonato i progetti spot, adottando invece un piano strategico mirato a rafforzare l’aggregazione delle imprese e la competitività del tessuto produttivo laziale».

In questo contesto, la Regione – insieme al Ministero del commercio internazionale, all’ICE ed alle altre agenzie nazionali e regionali competenti in materia – ha promosso la nascita di “SprintLazio”, lo sportello unico per l’internazionalizzazione delle PMI, finalizzato ad offrire alle imprese laziali tutte le informazioni ed i servizi utili a sostenere la cultura internazionale e gli investimenti dei nostri imprenditori all’estero.

«Nei suoi primi mesi di attività, ha concluso l’Assessore, oltre mille imprese si sono già avvalse dei servizi di “SprintLazio”, per cui siamo fiduciosi che il “made in Lazio” potrà ulteriormente affermarsi sui mercati esteri».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>