Comunicati stampa — 23 gennaio 2009

REGIONE LAZIO, DE ANGELIS RISPONDE A IANNARILLI

«DAL CENTROSINISTRA IMPEGNI CONCRETI E RISULTATI OTTENUTI»

Roma, 23 gennaio 2009

 Francesco De Angelis

 «Avevo sperato che Iannarilli raccogliesse saggiamente il mio invito a stare sui problemi piuttosto che parlare del nulla. Allora i contenuti, se non lo fa lui, ce li metto io».

Francesco De Angelis risponde alla nuova presa di posizione dell’onorevole Antonello Iannarilli contro l’operato della Regione Lazio.


«A proposito della mia presenza alle fiere e sagre – spiega De Angelis -  sottolineo che si tratta di una importante competenza del mio assessorato tesa alla valorizzazione delle produzioni artigianali, enogastronomiche, legate anche alla promozione turistica del nostro territorio. La Ciociaria ha bisogno, lo dicono sempre tutti, di un programma di marketing territoriale in grado di far conoscere e rilanciare le eccellenze in campo produttivo, ambientale, turistico e culturale. Sotto questo profilo, dunque, le fiere e le sagre non sono una semplice vetrina, ma costituiscono un contributo importante per  la crescita e l’identità del nostro territorio. E ben lo sa Iannarilli, visto che nella sua veste di assessore regionale all’agricoltura, tra il 2000 ed il 2005, ha promosso e partecipato a numerosissimi eventi, anche con l’ausilio di un camper usato come strumento di propaganda della sua attività. Comunque su questo punto continuo il mio lavoro e non mi faccio trascinare su sterili e pretestuose polemiche. Ma i fatti è bene ricordarli».

«Nessuno, tantomeno Iannarilli, può mettere in dubbio la capacità dell’amministrazione regionale e del sottoscritto di assumersi le proprie responsabilità. Sulla questione sanità abbiamo già ampiamente dibattuto nei giorni scorsi e torneremo a ribadirlo, in primis per quanto riguarda le chiusure imposte dal governo Berlusconi. Per il resto, vorrei ricordare alcuni dei capisaldi dell’operato regionale: i provvedimenti in favore dell’indotto Fiat, per il commercio, il testo unico sull’artigianato, l’istituzione dei distretti di carta e nautica e relativi bandi, i fondi per i centri commerciali naturali, le politiche a sostegno del credito alle piccole e medie imprese, la legge e il bando sull’internazionalizzazione. Si tratta solo di qualche punto di una lunga serie di interventi che, a dispetto di quanto afferma Iannarilli, hanno invertito la rotta rispetto alle conseguenze negative della gestione della precedente Giunta regionale  di centrodestra. E sempre restando su temi concreti, invece di fare inutile propaganda dica piuttosto Iannarilli cosa ha fatto in questi anni come deputato al Parlamento. Ci risulta nulla».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>