Comunicati stampa — 13 luglio 2009

DOMANI DE ANGELIS SI INSEDIA AL PARLAMENTO EUROPEO

«UNA GRANDE RESPONSABILITA’ PER CITTADINI E IMPRESE»

13 luglio 2009

De AngelisEmozione. Consapevolezza dell’importanza del compito da assolvere. Una grande voglia di mettersi subito al lavoro.

Domani, 14 luglio, Francesco De Angelis si insedierà ufficialmente nel proprio scranno di Strasburgo. Con lui i parlamentari di 27 paesi, per raccogliere la sfida di un’Europa sempre più allargata e protagonista dello sviluppo mondiale.

«In questo senso l’Europa ha un ruolo strategico – spiega il neo europarlamentare del Partito Democratico. Quell’Europa che non dobbiamo confinare al solo pensiero di un insieme di realtà unite da una moneta e da confini geografici. Parlo invece di realtà che devono essere unite nel nome di valori autentici. Di fronte a noi ci sono grandi temi come la pace, l’integrazione, la cooperazione, la solidarietà sui quali amplificare gli sforzi per fornire risposte sempre più adeguate agli interrogativi di una società dove numerosi cittadini sentono l’Europa ancora troppo distante, non in grado di soddisfare le loro esigenze. Ecco, anche il superamento di certe diffidenze deve essere uno dei nostri primi impegni».

Il patrimonio dell’Europa sta, secondo De Angelis, nella straordinaria ricchezza di realtà ed esperienze: «una miscela di tradizioni storiche, culturali, sociali che occorre integrare per progettare il futuro del continente, e per questo dobbiamo lavorare per far crescere nei cittadini l’identità e la cultura europea».

Il caso vuole che l’insediamento avvenga il 14 luglio. 220 anni fa, nel 1789, avvenne la storica presa della Bastiglia.


«È un giorno significativo nel quale crollò uno dei simboli dell’assolutismo. Un evento che ancora oggi sentiamo carico di significato, soprattutto come “rottura” rispetto agli antichi regimi monarchici.  Una data che ha significato l’inizio di una nuova stagione di idee, quelle dell’Illuminismo, in grado di portare una ventata nuova nel panorama politico europeo allargandosi, poi, a macchia d’olio. Il mio auspicio, oggi, è che il lavoro del Parlamento Europeo sappia fare da traino alla crescita dell’Europa, capace di contenere tante voci, tanti pensieri, culture e tradizioni. Tutto nel rispetto reciproco, per lo sviluppo comune. Il vero obiettivo sono gli Stati Uniti d’Europa e l’Europa nasce sui pilastri della cooperazione, dello scambio di esperienze, dell’integrazione, nella condivisione di valori e obiettivi».

De Angelis arriva con il bagaglio di esperienze di una vita passata in politica. E, in particolare, di quattro anni di assessorato regionale.

«Ho dedicato la mia vita alle istituzioni. Negli ultimi quattro anni ho lavorato a stretto contatto con il mondo produttivo della nostra terra. Una terra forte di straordinarie capacità produttive che vanno supportate e alimentate. Quando cresce l’impresa, cresce nella sua totalità un territorio fatto di donne e uomini che lavorano. Su questo – ha concluso De Angelis – la politica europea ha una grande responsabilità. E non può fallire».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>