Comunicati stampa — 20 novembre 2009

RITARDI DEI PAGAMENTI ALLE IMPRESE: DIRETTIVA CHE GARANTISCA TEMPI STRETTI E CERTEZZA DEL PAGAMENTO

 Si e’ svolto a Roma, presso la sede capitolina del Parlamento Europeo, un incontro sulla proposta di  Direttiva del Parlamento Europeo relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali.

L’iniziativa, portata avanti dall.On Francesco De Angelis, relatore in conto della Commissione Industria del Parlamento Europeo, ha visto la partecipazione di numerose imprese e dei rappresentanti delle forze economiche e produttive. Ad oggi i ritardi nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni nei 27 Stati membri ammontano a 180 miliardi di euro; di questi 180 miliardi, 70 riguardano ritardi nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni italiane, in particolare il settore della sanità.

I tempi di attesa per i pagamenti della P.A. verso le imprese collocano l’Italia al terzo posto e negli ultimi anni tale fenomeno ha registrato un progressivo peggioramento: si è passati dagli 87 giorni di attesa che si registravano nel 1996 a 130 giorni nel 2008/2009.

“E’ un problema molto sentito – ha dichiarato l’on. Francesco De Angelis – che se  non risolto rischia di far chiudere numerose piccole e medie imprese, con gravi conseguenze economiche ed occupazionali. La direttiva – prosegue De Angelis – dovrà garantire tempi stretti e certezza del pagamento, una normativa che, a tutela delle imprese,  non deve consentire il ricorso all’uso eccessivo di deroghe. Una normativa più vincolante non solo nei rapporti tra P.A. ed imprese, ma anche nel rapporto tra impresa e impresa.
Molto positivo – conclude De Angelis – per il metodo della concertazione e l’invito all’approvazione di una direttiva che riaffermi inoltre i principi dell’obbligo di trasparenza, del risarcimento delle spese di recupero edell’applicazione degli interessi di mora."

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>