Comunicati stampa — 21 gennaio 2010

Zapatero al Parlamento europeo. Crisi, energia, mercato digitale e auto elettriche le priorità.

Ridurre la dipendenza energetica dell’UE, promuovere l’e-commerce, sviluppare l’auto elettrica e migliorare la qualità delle università. Sono queste le quattro aree su cui scommette il primo ministro spagnolo Zapatero, che il 20 gennaio ha presentato all’Aula il programma della Presidenza spagnola del Consiglio UE. Dall’emiciclo, pollici in alto per l’obiettivo ripresa economica. Ma sulle misure, i deputati popolari si dichiarano contrari.



"L’Unione europea ha bisogno di scommettere su se stessa", ha detto il primo ministro José Luis Rodríguez Zapatero, spiegando che dare una giusta risposta alla crisi economica deve essere il primo obiettivo. Il Presidente in carica del Consiglio ha ricordato le quattro priorità del suo mandato. Si devono realizzare "un mercato energetico comune" per ridurre la dipendenza energetica nell’Unione europea, e un "mercato interno digitale" per aumentare la produttività e promuovere il commercio elettronico. Occorre poi rendere il settore industriale più sostenibile, anche con il progetto delle auto elettriche, e investire nella ricerca e nell’istruzione affinché l’UE possa diventare un giocatore mondiale ancor più di primo piano.
"Molto convincente il programma di Zapatero – ha dichiarato Francesco De Angelis a margine della discussione in Aula – soprattutto per quanto riguarda gli impegni per un mercato energetico comune". Per l’esponente del Pd "l’Europa deve ridurre la sua dipendenza energetica e puntare sull’economia verde". Infine, per il deputato europeo "è necessario un maggiore impegno da parte degli Stati membri per dare seguito agli indirizzi stabiliti a Bruxelles: non è possibile né sostenibile, infatti, procedere sempre attraverso vertici straordinari".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>