Comunicati stampa — 5 luglio 2010

DE ANGELIS: LA MANOVRA ECONOMICA E’ UN VERO SALASSO PER I CITTADINI DEL LAZIO

“La manovra economica approntata dal Governo porta in regalo ai cittadini del Lazio un consistente aumento delle tasse: a Novembre scatterà la maggiorazione dello 0,15% dell’Irap mentre nel 2011 l’Irpef aumenterà dello 0,30%. Ancora una volta il Governo non ha mantenuto le promesse e mette le mani nelle tasche dei cittadini”. Così esordisce l’europarlamentare Francesco De Angelis nel commentare la finanziaria proposta dal ministro Tremonti. “La maggiorazione dell’aliquota dell’imposta ragionale sulle attività produttive – prosegue De Angelis – si traduce in un rincaro del costo del lavoro, in un momento in cui questo mondo andrebbe aiutato ed incentivato, per contrastare il dilagante fenomeno della disoccupazione".

 

 

 

"Per non parlare -prosegue De Angelis – dell’aumento delle tariffe autostradali già operativi dal primo Luglio: dei 26 caselli autostradali scelti dal Governo per i rincari, ben nove sono a Roma, con degli effetti molto pesanti. Qui ad essere penalizzati sono esclusivamente i cittadini che utilizzano con frequenza arterie di interconnessione come l’A24 o l’A12. Pensiamo soprattutto ai pendolari che si spostano in auto, e per i quali il nuovo balzello peserà come un macigno. Inoltre, predisponendo l’aumento già da Luglio, con l’approssimarsi delle vacanze estive, si danneggia anche il settore del turismo, che sta già vivendo un periodo di difficoltà”. “Dalla Regione giungono, poi, notizie allarmanti in merito ad ulteriori ticket sui medicinali, prestazioni sanitarie e di pronto soccorso. Insomma, questa manovra che doveva essere solo correttiva, rischia di trasformarsi in un vero e proprio salasso per i cittadini, per di più in maniera iniqua, perché colpisce le imprese, i lavoratori, le fasce deboli ma non tocca gli alti redditi ed i grandi capitali. In questo momento di crisi, bisogna puntare sulla crescita, investire nella competitività delle imprese per promuovere lo sviluppo dell’economia e del territorio, evitando di vessare i cittadini, ma la manovra economica si muove in direzione opposta”. 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>