Comunicati stampa — 4 novembre 2010

DE ANGELIS: PALLONE DOVREBBE PENSARE A DIFENDERE IL TERRITORIO, NON LA POLVERINI

“Se con queste dichiarazioni l’on. Pallone pensa di poter buttare il fumo negli occhi nei cittadini e togliere dalle responsabilità il centro destra sul disastroso piano sanitario, è completamente fuori strada”. Così l’on. Francesco De Angelis ha esordito nel replicare alle affermazioni sulla sanità apparse sulla stampa rilasciate dall’on. Pallone.

 “Nel piano sanitario proposto dal centrosinistra – ha detto De Angelis – non vi era una diminuzione di posti letto, ma soprattutto era presente il riconoscimento del Dea di II Livello nel nuovo Ospedale di Frosinone, che garantiva un polo di eccellenza e di alta specializzazione al nostro territorio"

"Invece – prosegue De Angelis – nel piano della Polverini vengono chiusi 7 ospedali, cancellati 327 posti letto ed alcuni servizi preziosi, come la riabilitazione e la lungodegenza e del Dea di II livello non c’è più traccia! Questa non è riorganizzazione sanitaria, questa è una mannaia che distrugge la sanità provinciale e costringe i cittadini di questo territorio a recarsi fuori dalla nostra provincia per l’assistenza sanitaria. Addirittura l’on. Pallone riabilita la Giunta Storace, ma noi non abbiamo dimenticato i disastri che quella Giunta ha prodotto, con un deficit sanitario fuori controllo, venuto all’attenzione di tutte le cronache nazionali! Ed è sconcertante vedere che l’on. Pallone, così come tutto il centrodestra provinciale china la testa verso il potere romano e assiste in silenzio a queste scelte che penalizzano la nostra provincia, cercando anche di far ricadere le responsabilità sugli altri. Se posso dare un consiglio all’on. Pallone, invece di sprecare risorse e tempo nel tentativo disperato di difendere il piano sanità della Polverini, impieghi le proprie energie per difendere il nostro territorio, contrastando dall’interno questo piano sanitario scellerato”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>