Comunicati stampa — 1 dicembre 2010

De Angelis: “Inaudito sopprimere di fatto il Liceo Artistico”.

“Il Piano di Ridimensionamento Scolastico redatto dall’Amministrazione Provinciale è assolutamente inadeguato e penalizzerà l’istruzione nella provincia di Frosinone”. Non usa mezze parole l’europarlamentare Francesco De Angelis nel commentare il provvedimento dell’ente di Piazza Gramsci sulla scuola.

“Con questo piano che prevede l’accorpamento del Liceo Artistico ad altri istituti – prosegue De Angelis – di fatto scompare l’ordine liceale artistico nella nostra provincia. Sarebbe l’unica in Italia a fare una scelta in questa direzione, per di più in una terra ricca di arte e storia come la nostra. E’ semplicemente inaudito.

Inoltre -prosegue De Angelis – l’accorpamento del Liceo Artistico con istituti professionali che richiedono una diversa didattica ed una diversa gestione, ci lascia davvero perplessi. Queste scelte, che seguono quella infelice sulla divisione del Polo Agrario, sono dettate solo dalla politica dei tagli e non da una visione complessiva dell’istruzione provinciale. Per di più in un quadro nazionale estremamente preoccupante: la riforma Gelmini sta devastando la scuola e l’Università. Ma nonostante le proteste, anche eclatanti, in tutta Italia, il Governo va avanti ed ha approvato una riforma che taglia il fondo per il diritto allo studio, diminuisce le risorse per l’istruzione, riduce drasticamente la rappresentanza studentesca, elimina la figura del ricercatore e fa si che il potere sia tutto nelle mani dei professori ordinari. Mentre in tutta Europa, per fronteggiare la crisi, si investe nella ricerca, nell’innovazione e nella formazione, il Governo italiano procede in senso opposto e colpisce duramente l’istruzione pubblica, con un Decreto che rischia di diventare una pietra tombale sull’università italiana. In questo modo – conclude De Angelis – si mina il futuro del Paese, che si basa proprio sulla conoscenza delle giovani generazioni”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>