Comunicati stampa — 14 dicembre 2010

DE ANGELIS (PD): DALLA REGIONE SOLO SORPRESE NEGATIVE, ADESSO CI TOLGONO ANCHE IL NUOVO STADIO

"La Giunta Polverini non finisce mai di stupire e purtroppo per Frosinone sono sempre sorprese negative". Queste le prime parole del parlamentare europeo Francesco De Angelis in merito al dibattito che sta tenendo banco in questi giorni sulla revoca del finanziamento per la costruzione del nuovo stadio nel capoluogo attraverso il progetto in project financing.

 

 "Frosinone ne sta uscendo davvero massacrata da questa amministrazione regionale. In sette mesi tutte le conquiste ottenute nella precedente legislatura dal centrosinistra sono state vanificate. La nostra Provincia in pochi mesi si è vista scippare il Dea di II livello nel nuovo Ospedale di Frosinone, chiudere sette ospedale e ridurre i posti letto, revocare finanziamenti importanti in diversi comuni ciociari e, per finire, nella proposta di bilancio regionale si è vista togliere i fondi per il Teatro Comunale del capoluogo e per il nuovo Stadio di Frosinone. Onestamente, era difficile fare peggio. Sembra che ci sia un accanimento verso il nostro territorio".

Poi, soffermandosi sulla revoca del fondi per lo stadio: "E’ un duro colpo, difficile da assorbire per i tifosi, che aspettavano con ansia la nuova struttura, ed anche per la società, che sta facendo sacrifici importanti. Si tolgono dieci milioni di finanziamento regionale ottenuti con tanta fatica. Non possiamo permettere che si vanifichi un progetto che prevede un investimento complessivo di 70 milioni di euro, per il quale sono già stati investiti milioni di euro. Un progetto che prevede non solo la costruzione di uno stadio moderno e tecnologico, ma la riqualificazione di tutta un’area, quella del Matusa-Casaleno, dando opportunità lavorative ad un territorio che oggi è in grossa sofferenza. E’ inutile che gli esponenti del PDL tentino di arrampicarsi sugli specchi tirando in ballo presunte mancanze del Comune, la verità è che c’è una chiara scelta politica da parte dell’amministrazione Polverini. Il problema vero è che la Regione Lazio non può continuare a mortificare in questo modo la nostra provincia".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>