Comunicati stampa — 7 gennaio 2011

Piano Sanitario, De Angelis: “Siamo al fianco di chi protesta contro queste scelte”

I sindacati CIGL, CISL e UIL hanno annunciato nuove iniziative di protesta contro il Piano Sanità redatto dalla Giunta Polverini.

 

L’europarlamentare Francesco De Angelis si schiera al fianco dei sindacati e rincara la dose: “Queste feste natalizie – ha dichiarato De Angelis – saranno ricordate nella nostra provincia per gli effetti negativi che ci sono stati in virtù delle prime attuazioni del piano sanitario regionale, con le chiusure dei primi soccorsi di Ferentino e Ceprano che hanno comportato, come era facilmente prevedibile, il sovraffollamento negli altri ospedali del territorio.

"Le segnalazioni che ci sono state in questi giorni – prosegue De Angelis – in merito alle file interminabili ai primi soccorsi sono state davvero tante, ma il centro destra continua ad andare avanti, incurante dei problemi che sta creando ai cittadini e alla nostra provincia. Quando il decreto sarà attuato nella sua interezza, ci troveremo di fronte ad una situazione ingestibile, con le chiusure degli altri presidi Ospedalieri, previsti nel piano, e di altri servizi e reparti essenziali. Non ci sono riconversioni in vista, né un piano per salvaguardare l’assistenza sanitaria. La realtà è che il Piano di razionalizzazione della rete ospedaliera, decisa dalla Regione Lazio, affossa la sanità provinciale: si riducono i posti letto, si tagliano i servizi, si  chiudono gli Ospedali e si scippa il Dea di II livello al nuovo Ospedale di Frosinone. Noi siamo e saremo al fianco dei sindacati e dei cittadini in tutte le battaglie che si faranno per evitare queste scelte così inique e dolorose per il nostro territorio”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>