Comunicati stampa — 19 gennaio 2011

DE ANGELIS (PD): “DA PARLAMENTO VIA LIBERA A EUROPA SENZA FRONTIERE PER I MALATI”

Il Parlamento europeo ha approvato a grande maggioranza il Rapporto relativo alla Direttiva "concernente l’applicazione dei diritti dei pazienti relativi all’assistenza sanitaria transfrontaliera". In base al testo approvato dagli eurodeputati in seconda lettura, i pazienti potranno scegliere il luogo in cui curarsi e avranno a disposizione le migliori cure possibili.

 

"Chi ha avuto a che fare con le prestazioni sanitarie in altri Stati membri si è trovato a che fare con una sorta di labirinto burocratico – ha commentato De Angelis – tanto che spesso i pazienti hanno rinunciato a reclamare il rimborso delle spese sostenute all’estero".

Per De Angelis "il rapporto approvato dal Parlamento europeo è una ottima base di partenza per il negoziato con il Consiglio. Sappiamo bene che gli Stati membri temono che il principio della mutua assistenza transfrontaliera possa comportare dei costi aggiuntivi, ma vale la pena ricordare che, oggi, il costo annuale dell’assistenza all’estero corrisponde appena all’1% dei bilanci della sanità pubblica. I benefici per i cittadini europei sarebbero notevoli, soprattutto per quanto riguarda tre aspetti specifici che il rapporto parlamentare mira ad integrare nella direttiva: 1. l’anticipo dei pagamenti da parte del Paese di origine, affinché il paziente non sia tenuto ad anticipare i costi delle prestazioni; 2. l’autorizzazione a priori, a patto che i criteri per un possibile rifiuto siano precisi, oggettivi e limitati; 3. l’assistenza ai pazienti con malattie rare, che in Europa sono più di 25 milioni”.

"Infine – prosegue l’eurodeputato del Pd – il testo approvato dal Parlamento rinnova l’impegno a costituire ‘Punti nazionali di accoglienza’ ai quali i cittadini europei potranno rivolgersi per avere chiarimenti e delucidazioni sull’iter per l’accesso alle prestazioni sanitarie transfrontaliere". "E’ questa l’Europa utile – conclude De Angelis – che dopo avere regolamentato la libera circolazione delle merci, delle persone e dei lavoratori, marcia a passo spedito verso la libera circolazione dei pazienti".

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>