Comunicati stampa — 31 gennaio 2011

SETTIMO PROGRAMMA QUADRO, DE ANGELIS: “LE PMI TRAINO PER IL FUTURO”.

 "Se fino ad adesso, delle 40.000 proposte avanzate dal mondo della ricerca solo il 15% è arrivato da Pmi, un problema di accessibilità ai fondi europei c’è e va risolto". A dichiararlo è Francesco De Angelis, eurodeputato membro della Commissione Industria, Ricerca ed Energia, intervenuto a seguito delle nuove misure adottate la scorsa settimana dalla Commissione europea per agevolare la partecipazione delle Pmi al 7° Programma quadro.

 

"Ritengo che siano apprezzabili le decisioni della Commissione europea – ha aggiunto l’eurodeputato del Pd – perché assicurano maggiore flessibilità per le modalità di calcolo del costo del personale, senza gravare i beneficiari del peso di una contabilità parallela. Inoltre gli stipendi dei proprietari di una Pmi potranno finalmente essere rimborsati con pagamenti forfettari calcolati sulla base del loro contributo alla ricerca. Infine l’esecutivo di Bruxelles si impegna ad eliminare le incoerenze nell’applicazione delle norme sul finanziamento della ricerca".

"Il Parlamento europeo farà ora il possibile per sostenere la Commissione europea in questa meritoria opera di semplificazione e di alleggerimento dei carichi burocratici – conclude De Angelis – affinché le Pmi possano effettivamente concorrere all’assegnazione dei fondi europei, oggi come nel contesto delle future prospettive finanziarie dell’Ue e dei regolamenti applicativi per il periodo 2013-2020".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>