INNOVAZIONE: DE ANGELIS (PD), “INASCOLTATO MONITO NAPOLITANO. ITALIA ESCA DA PARALISI”

"L’analisi presentata oggi dal vice Presidente della Commissione europea Tajani sul tasso di innovazione degli Stati membri suona come un ennesimo e ulteriore campanello d’allarme per l’Italia". Lo dichiara Francesco De Angelis, deputato europeo del Pd e membro della commissione industria, ricerca ed energia, a margine dell’audizione del Parlamento europeo sul futuro del mercato delle telecomunicazioni.

  

"E’ rimasto tuttora inascoltato il monito del presidente della Repubblica – continua De Angelis – che appena un mese fa invitava la politica ad investire con più decisione su innovazione, sapere e giovani". "Ai preoccupanti dati presentati dalla Commissione – aggiunge l’eurodeputato del Pd – si aggiungono ora anche i riscontri Istat sulla disoccupazione giovanile in Italia: una situazione che non ha pari tra gli stati membri e che deve indurre a una profonda riflessione sullo stato del nostro Paese".

 

"In Europa la ricetta può e deve essere quella dell”Unione per l’Innovazione’,  -l’iniziativa-faro del Commissario Maire Geoghegan-Quinn per il rilancio delle politiche per la ricerca e l’innovazione – e del ‘Futuro industriale nell’era della globalizzazione’ del vice presidente Tajani, anche se sostanziali passi in avanti vanno ancora compiuti per trasformare quei propositi in proposte legislative concrete". "In Italia, invece – conclude De Angelis – la situazione sta diventando di giorno in giorno più drammatica a fronte di un esecutivo paralizzato, incapace di mettere mano ai nodi strutturali che stiamo faticosamente cercando di affrontare in sede europea".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.