Comunicati stampa — 12 febbraio 2011

“SE NON ORA QUANDO” – DE ANGELIS ALLA MANIFESTAZIONE DELLE DONNE A ROMA

In occasione  della giornata di mobilitazione delle donne “Se non ora quando”, convocata in tutta Italia, l’europarlamentare Francesco De Angelis ha annunciato la sua partecipazione alla manifestazione che si svolgerà domani a Roma: “Si tratta di un appuntamento importante – ha dichiarato De Angelis – e visto che è aperto anche ai maschi è giusto essere presenti, per testimoniare la vicinanza ad un universo, quello femminile, che sta venendo calpestato.

 

In Italia – prosegue De Angelis – la maggioranza delle donne lavora e si sacrifica per affermarsi nella professione che si è scelta, oppure si occupa delle vicende domestiche con amore, si prende cura delle relazioni affettive e familiari, occupandosi di figli, mariti, genitori anziani. Tante sono impegnate nella vita pubblica, in tutti i partiti, nei sindacati, nelle imprese, nelle associazioni e nel volontariato, dando un contributo fattivo"

Tutto questo – continua De Angelis – è messo a dura prova da un’ostentata rappresentazione delle donne come nudo oggetto di scambio sessuale che fuoriesce dagli scandali del Premier e da una concezione distorta dell’uso delle cariche pubbliche: si rischia di diffondere la pericolosa idea che offrendo la propria bellezza al potente di turno si possano scambiare risorse e ruoli pubblici. Si è superato il limite della decenza e per questo motivo è fondamentale essere presenti a questa iniziativa, per far capire che ci sono tante donne che la pensano diversamente, ed anche tanti uomini che non vedono l’universo femminile come pura merce di scambio. E’ giunto il momento di dire basta ed anche per questo motivo chiediamo a Berlusconi di farsi da parte. Sta paralizzando la vita parlamentare intorno ai suoi guai giudiziari e ai suoi scandali, il Paese intanto crolla e le casse dello Stato sono in rosso. Spero che l’iniziativa abbia una grandissima risposta perché può mandare un forte segnale al Premier, al Governo e a tutta l’Italia”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>