Comunicati stampa — 16 febbraio 2011

DE ANGELIS: IANNARILLI, BASTA CHIACCHIERE, E’ IL MOMENTO DEI FATTI

“Basta con le chiacchiere, è il momento dei fatti”. Così ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis nel commentare la reazione delle associazioni di categoria della Piccola, Media e Grande Industria al tavolo tecnico convocato dall’Amministrazione Provinciale: un convegno finito con l’abbandono dei lavori da parte dei rappresentanti del mondo imprenditoriale in segno di protesta.

 

“Questo episodio eclatante – prosegue De Angelis – è l’emblema della sofferenza del mondo imprenditoriale verso un’amministrazione provinciale che a due anni dall’insediamento non è riuscita a produrre nulla". Per il deputato europeo "l’atteggiamento della Giunta Iannarilli è tanto più grave perché rischia di compromettere, a livello locale, il grande lavoro che noi tutti stiamo facendo in Europa per dare slancio e respiro alle PMI".

"Proprio oggi, infatti, il Parlamento europeo ha adottato una importante risoluzione che chiede tre rilevanti novità – continua De Angelis, a margine del suo intervento nella plenaria del Parlamento europeo – maggiori finanziamenti per il Programma per la competitività e l’innovazione; procedure semplificate per l’accesso ai finanziamenti Ue; un rapporto organico con la Banca Europea per gli Investimenti al fine di agevolare l’accesso al credito per le PMI.Tutto questo ha un futuro se c’è il contributo fattivo non solo dell’Ue, ma anche del governo nazionale e delle istituzioni locali. Ma il governo italiano è allo sbando e la Giunta Iannarilli non sa dove andare a sbattere la testa. E’ urgente una immediata assunzione di responsabilità da parte di tutti gli attori istituzionali, altrimenti il sistema Italia crolla e con esso i nostri territori. Non è più il momento delle passerelle e delle belle parole: le associazioni imprenditoriali presenti al convegno lo hanno fatto capire chiaramente”
"Iannarilli urla contro Roma – conclude De Angelis – e poi puntualmente corre alla Camera dei Deputati per obbedire ai suoi capi; cavalca il populismo e attacca i suoi predecessori per mascherare le carenze della sua amministrazione, ma non è in grado di disegnare un futuro per i nostri territori. Il tempo è scaduto: Iannarilli deve decidere se governare veramente o andare a casa, nell’interesse di tutti".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>