Comunicati stampa — 9 marzo 2011

INDUSTRIA: DE ANGELIS, DA UE RILANCIO PER POLITICHE COORDINATE

E’ stato approvato a larga maggioranza il rapporto sul futuro industriale nell’era della globalizzazione. Ne dà notizia il deputato europeo Francesco De Angelis, relatore del rapporto per la commissione sviluppo regionale, già intervenuto ieri sera in aula nell’ambito del dibattito parlamentare.

  

Il rapporto parlamentare segue la presentazione, da parte del Vice Presidente della Commissione europea con delega alle politiche industriali Antonio Tajani, della Comunicazione sul futuro dell’industria Ue. "La politica industriale è un elemento chiave per la crescita e l’occupazione delle nostre regioni e dei nostri territori", ha dichiarato De Angelis, per il quale "è dunque apprezzabile l’iniziativa della Commissione europea per dotare l’Unione di un approccio comune di medio-lungo percorso. Fino ad oggi l’Europa ha lasciato che fossero i mercati e le politiche nazionali a regolare la crescita industriale, ma le forti contrazioni prodotte dalla crisi globale richiedono una risposta coordinata, che solo l’Europa può fornire. E’ giusto l’approccio della Commissione europea, che non parcellizza gli interessi industriali e imprenditoriali in filiere di mercato settoriali, ma le tiene insieme secondo obiettivi comuni. Ed è condivisibile il richiamo fatto nel rapporto parlamentare alla necessità di dotare i poli, le reti di innovazione, la ricerca e lo sviluppo delle infrastrutture di un sostegno europeo più efficace e coordinato".

Per l’esponente del Pd "è poi positivo il richiamo alla centralità delle PMI quali vettori per il rilancio produttivo. Non dimentichiamoci, infatti, che l’Italia ha la più alta concentrazione europea di micro, piccole e medie imprese". "Abbiamo votato un documento politico importante – conclude De Angelis -  ma che dovrà essere confermato nei fatti, attraverso la presentazione di proposte legislative da parte della Commissione europea che siano coerenti con la discussione e le scelte di queste settimane".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>