Comunicati stampa — 24 marzo 2011

RIFLETTERE SUL NUCLEARE, INVESTIRE SUL RINNOVABILE

"Le ripercussioni prodotte dall’incidente nucleare di Fukushima costringono tutti noi a fare una riflessione attenta, scrupolosa e serena sui rischi del nucleare", ha dichiarato Francesco De Angelis, deputato del PD al Parlamento europeo, nel suo intervento in merito alla risoluzione comune sulla situazione in Giappone, per quanto riguarda in particolare lo stato di allerta nelle centrali nucleari.

 

De Angelis ha invitato l’aula del Parlamento europeo a mettere da parte "le battaglie ideologiche" per affrontare con urgenza e "massimo senso di responsabilità" il dibattito sul futuro della sicurezza energetica. Così, mentre in Italia il governo si ostina a mantenere la strada aperta al nucleare nonostante la "tragedia umana che si sta producendo" in Giappone, "l’Europa deve ragionare a mente lucida sugli effettivi vantaggi del nucleare – ha dichiarato l’eurodeputato – e indirizzare gli Stati membri a puntare di più e meglio sulle fonti energetiche alternative".

Il Parlamento europeo chiede all’Unione Europea e agli Stati membri di apportare al Giappone tutti gli aiuti necessari a livello umanitario, tecnico e finanziario e riconosce il merito all’UE di aver risposto tempestivamente alla catastrofe, attivando mezzi e capacità per coordinare l’assistenza della protezione civile.
La risoluzione esprime al popolo giapponese e al suo governo la solidarietà più totale e presenta le sue sincere condoglianze alle vittime della catastrofe di cui oggi non si conoscono con precisione, né i danni materiali né le conseguenze.  
Francesco De Angelis ha concluso il suo intervento in aula rivolgendo il suo pensiero al Giappone e auspicando  un impegno per il futuro affinché si eviti il rischio di "situazioni analoghe, seppur diverse, in Europa".

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>