Comunicati stampa — 28 marzo 2011

PRECARI ASL, DE ANGELIS (PD): “STABILIZZARE I LAVORATORI PER EVITARE LA PARALISI”

“La sentenza relativa ai precari della ASL rischia di paralizzare la già difficile situazione sanitaria nella nostra provincia”. Così ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis sulla questione che sta tenendo banco in questi giorni relativa all’annullamento della proroga dei contratti alla ASL.

  

 

 

 

 

 

“Stiamo parlando di 200 lavoratori che svolgono funzioni essenziali” – prosegue De Angelis – “Infermieri, fisioterapisti ed anche dirigenti medici, tutti in attesa di stabilizzazione, che ora di colpo dovrebbero cessare l’attività lavorativa poiché le proroghe contrattuali hanno superato i 36 mesi previsti dalla legge. Questo comporterebbe inevitabilmente un crollo dei servizi, già messi a dura prova dal Piano Polverini che ha colpito duramente la nostra provincia a suon di tagli, chiusure e riduzione di posti letto. Adesso, per un vizio procedurale che denota una gestione inadeguata e approssimativa, rischiano il posto 200 lavoratori ed i servizi rischiano di ridursi o bloccarsi repentinamente.

" Contro questo scenario – conclude De Angelis – la Regione e la ASL devono correre ai ripari, prendendo spunto dalla proposta di legge del gruppo regionale del PD che prevede la stabilizzazione a costo zero dei precari (medici, infermieri personale amministrativo e tecnici) ottimizzando le risorse umane e finanziarie, eliminando il problema del precariato e garantendo un’assistenza adeguata, pur se compromessa, a livello provinciale, da un piano che ha minato e dilaniato l’assistenza sanitaria nel nostro territorio”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>