Comunicati stampa — 2 aprile 2011

Francesco De Angelis al Consiglio Comunale straordinario di Cisterna di Latina in difesa del kiwi

“Il kiwi nella provincia di Latina è protagonista per la capacità di creare ricchezza per l’economia, l’occupazione, gli investimenti e la valorizzazione di questo territorio e dunque va sostenuto e difeso con forza”.

Queste le prime parole dell’europarlamentare Francesco De Angelis intervenuto al Consiglio Comunale straordinario di Cisterna di Latina che si è svolto Sabato 2 Aprile sul tema “Esame batteriosi del Kiwi”, convocato a seguito di una riunione tenutasi tra i Sindaci della provincia di Roma e di Latina, con le organizzazioni di categoria e con gli agricoltori, per esaminare lo status attuale dell’emergenza kiwi.

“Il rapido diffondersi della batteriosi del kiwi sta destando molta preoccupazione – ha detto De Angelis – e soprattutto sta mettendo in difficoltà il settore, il che vuol dire mettere a rischio l’economia della zona che prevalentemente si fonda su questa coltivazione. Le istituzioni devono muoversi urgentemente, assicurando sostegno alla ricerca e agli agricoltori, quantomeno per ridurre l’avanzata della malattia e salvaguardare gli impianti esistenti".
"L’Europa non può sostituirsi alla Regione – prosegue De Angelis – ed al Governo italiano che hanno il compito ed il dovere di intervenire utilizzando anche gli strumenti e le risorse che l’Unione Europea mette a disposizione per la ricerca, la difesa e lo sviluppo del settore. L’Europa investirà sempre più risorse a sostegno dei programmi di ricerca e altrettanto dovrebbe fare e purtroppo non fa l’Italia. Per questo chiederò alla Commissione Europea di  sollecitare il Governo e la Regione ad utilizzare tutti gli strumenti normativi e finanziari per la soluzione di questo importantissimo problema. Le aziende e i dipendenti non possono più aspettare, c’e’ un ritardo che bisogna colmare ed è fondamentale che in questo difficile momento di crisi ognuno faccia per intero la propria parte.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>