Comunicati stampa — 14 luglio 2011

“DATI EURES, LA CONFERMA CHE LA NOSTRA SANITA’ E’ ALLO SBANDO”

“La sanità provinciale è allo sbando: i dati dell’Eures sono un vero e proprio atto d’accusa verso il piano sanitario della Polverini, in particolare per la nostra provincia”. Con queste parole ha esordito l’europarlamentare Francesco De Angelis nel commentare l’indagine effettuata dall’istituto di ricerca Eures dal titolo “Qualità e sostenibilità economica della sanità del Lazio: esperienze e valutazione dei cittadini”.
 
 
 
 
“Il rapporto Eures – prosegue De Angelis – relega Frosinone all’ultimo posto tra le province del Lazio sul tema della sanità. I cittadini sono sfiduciati di fronte ad un’assistenza sanitaria che non funziona: liste di attesa interminabili, ticket elevati, ospedali sovraccarichi, file di ore ai pronto soccorso. Purtroppo si è verificato quanto più volte sostenuto: troppi tagli, ben sette Ospedali chiusi, ridimensionamento di reparti e diminuzione di posti letto. L’assistenza sanitaria è al collasso, poiché gli Ospedali ed i Pronto Soccorsi rimasti aperti non sono stati potenziati e non sono sufficienti a garantire l’assistenza sanitaria necessaria all’utenza della nostra provincia. 

"Stanno emergendo con forza – prosegue De Angelis -  le scelte unilaterali e scellerate della Giunta Polverini, che senza coinvolgere il territorio e le parti sociali ha imposto alla nostra provincia dei tagli pesantissimi in materia di sanità, lasciandola sulle spalle dei medici che oramai da soli non riescono più a fronteggiare né l’ordinario né le emergenze. Le conseguenze sono un’assistenza sanitaria scadente e non più sufficiente a garantire i diritti dei malati ed il ricorso sempre maggiore, da parte dei cittadini, alla sanità extraregionale o privata poiché questi ultimi non si sentono garantiti dai nosocomi e dall’assistenza ed i servizi provinciali. Ribadiamo il nostro invito, caduto più volte nel vuoto, a sospendere il piano e ridiscuterlo con i territori e le parti sociali”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>