Comunicati stampa — 11 settembre 2011

MATERIE PRIME: IL FUTURO PASSA PER I PARTENARIATI UE – PAESI TERZI

“Le materie prime rappresentano un elemento fondamentale e imprescindibile per il futuro dell’Unione Europea”. A dichiararlo è Francesco De Angelis, deputato europeo del PD e membro della Commissione Industria, Ricerca ed Energia, a margine del voto sul rapporto Bütikofer su “Una strategia effettiva per le materie prime”.

 

“Regolamentare la circolazione di materie prime con paesi terzi – continua De Angelis -  vuol dire affrontare il delicato problema delle relazioni tra Nord e Sud del Mondo. Ma le materie prime non energetiche e non agricole sono anche i vettori per il passaggio ad un economia sostenibile e a basse emissioni di carbonio. Per queste ragioni il tema deve essere inquadrato in una strategia coerente e mirata, ed è evidente che l’Europa può fare la sua parte nel campo della ricerca e dell’innovazione".

 

 

"Condivido quindi il richiamo alla costituzione di cluster industriali formati da imprese di estrazione e di costruzione e un ruolo più attivo dell’Europa per l’istituzione di partenariati mutualmente vantaggiosi sia per i paesi terzi ricchi di risorse sia per gli Stati membri”.
 
“Se oggi le materie prime sono soggette a forti fluttuazioni dei prezzi” conclude De Angelis, “ciò è dovuto in particolare alle misure protezionistiche di molti Paesi ricchi di risorse naturali”. Per il deputato europeo “il problema può essere superato, e dunque le industrie potranno tirare un sospiro di sollievo, soltanto se l’Europa sarà capace di essere motore di nuovi e solidi accordi di partenariato”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>