Comunicati stampa — 13 settembre 2011

Una manovra ingiusta, che mette le mani in tasca ai cittadini e che fa pagare sempre ai soliti

“E’ una manovra profondamente ingiusta, che non fa pagare equamente il peso della crisi perché grava soprattutto sui ceti più deboli. Inoltre si mettono pesantemente le mani in tasca ai cittadini: l’aumento dell’Iva è una tassa sui consumi che colpisce tutti”. E’ lapidario l’europarlamentare Francesco De Angelis in merito alla manovra correttiva approvata dal Governo.

 

 “Come al solito – aggiunge De Angelis – il Governo ha scelto la strada dell’imposizione, non ha accettato il dialogo in Parlamento, ponendo la fiducia, e non ha permesso che si migliorasse questa manovra iniqua, per renderla più efficiente e giusta. E’ una manovra che scontenta tutti, d’altra parte è singolare che mentre si approvava, fuori dal Parlamento si sono registrati proteste e scontri: questo dovrebbe suonare come un campanello d’allarme, invece per il Governo sono sempre e solo i soliti facinorosi, ma non è così.

 

" Si avverte un disagio profondo nel Paese – conclude De Angelis – protestano i lavoratori e i commercianti, i giovani sono preoccupati perché non si vedono misure per rilanciare il mondo del lavoro, il mondo della scuola è in subbuglio per i tagli che ci sono stati, si lamentano gli imprenditori che non vedono nessuna proposta per rilanciare l’economia, gli enti locali sono sul piede di guerra perché questa manovra mette a repentaglio servizi essenziali ai cittadini.  Questa manovra ingabbia il Paese imponendo sacrifici amari soltanto alle persone oneste e a coloro che pagano le tasse”.
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>