Comunicati stampa — 6 dicembre 2011

ALATRI, TRIBUNALE ED UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE, DE ANGELIS: “ISTITUZIONI CHE VANNO DIFESE”

“Pieno sostegno all’iniziativa del Consiglio Comunale per la difesa della sede del tribunale e del giudice di pace che svolgono un servizio molto importante per la città e per tutto il territorio”. Così l’eurodeputato Francesco De Angelis ha esordito commentando la delibera del consiglio comunale alatrense denominata “Richiesta di intervento volto a scongiurare la soppressione della sede del Tribunale di Alatri e dell’Ufficio del Giudice di Pace”.
“Stiamo parlando – ha proseguito De Angelis – di una sede operativa utile e necessaria, che ha svolto un prezioso servizio ai cittadini in questi anni e lo studio commissionato di recente per analizzare la questione ha evidenziato senza mezzi termini l’importanza di questa istituzione. Stesso discorso per l’Ufficio del Giudice di pace che, nel lento mondo della giustizia italiana,  si è adoperato al fine di snellire le lungaggini processuali esistenti.

“Tra l’altro – prosegue De Angelis – il bacino d’utenza del Tribunale di Alatri e del Giudice di Pace non è circoscritto esclusivamente a questa città, che comunque vanta 30mila abitanti, ma ricade sull’intera area nord della Provincia di Frosinone. C’è poi da considerare che con la soppressione di questi uffici si provocherebbe un ingolfamento del Tribunale di Frosinone. Si andrebbe ad eliminare un punto di riferimento importante per i cittadini di questo comprensorio che di sicuro avranno un accesso più gravoso e più difficoltoso ai servizi giudiziari e per questo motivo saremo al fianco di tutte le iniziative che si intraprenderanno in difesa del Tribunale di Alatri e dell’Ufficio del Giudice di Pace”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>