Comunicati stampa — 28 giugno 2012

Ospedale di Anagni, De Angelis: “Il centrodestra anagnino decida se condividere questa battaglia oppure no”

“Non si rispettano le sentenze del consiglio di Stato, non si ascoltano le proteste dei cittadini e, quel che è ancora peggio, la Giunta Polverini non si cura minimamente del diritto alla salute dei frusinati e degli anagnini in particolare”. Questo il commento dell’eurodeputato Francesco De Angelis che è intervenuto sulla questione del rischio chiusura dell’Ospedale di Anagni, problematica molto sentita a tal punto che nella giornata di mercoledì 27 giugno si è svolto un consiglio comunale sull’argomento richiesto dal PD e da tutti i gruppi consiliari di opposizione, unitamente ad un Consigliere di maggioranza, dopo la notizia della sospensione del reparto di Ortopedia nel nosocomio anagnino. “Il consiglio comunale straordinario – ha proseguito De Angelis – è servito per porre l’attenzione su questa vicenda. Un gesto concreto, posto in atto grazie alla determinatezza dell’opposizione che sta incalzando l’amministrazione su un tema delicato come quello dell’Ospedale, che riguarda e coinvolge la salute di tutti i cittadini. Voglio esprimere il plauso agli operatori dell’ospedale che ogni giorno danno il massimo per essere il più possibile utili e funzionali alla cittadinanza. Un grazie anche alle rappresentanza sindacali ed alle associazioni a difesa dell’ospedale per le battaglie che stanno sostenendo: il PD sarà al loro fianco. Adesso c’è una proposta diretta avanzata dalla minoranza al sindaco, quella di presentare la denuncia ai carabinieri per chiedere il rispetto della sentenza a difesa dell’Ospedale. E’ chiaro che anche il Sindaco Noto e la sua maggioranza, così come il consigliere regionale anagnino Fiorito, non possono continuare con queste posizioni ambigue ma devono decidersi: che si mettano a disposizione della città per sostenere questa delicata battaglia con l’obiettivo di mantenere dignità ed efficienza all’Ospedale di Anagni ed assicurare al personale di operare in sicurezza e tranquillità”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>