CIG Fiat, De Angelis: “Urgono nuovi modelli ed un nuovo piano di rilancio”

“Ancora una volta a pagare le conseguenze maggiori della crisi sono gli operai”. Questo l’amaro commento dell’europarlamentare Francesco De Angelis, dopo l’annuncio di Marchionne relativo al fatto che diverse settimane di cassa integrazione attendono i lavoratori dello Stabilimento di Piedimonte San Germano: “Tocca ancora ai lavoratori fare ulteriori sacrifici” – ha proseguito De Angelis – “Continuando di questo passo c’è il rischio di compromettere non solo il presente ma anche il futuro di questo sito produttivo: urgono nuovi modelli, a Cassino la linea è ferma da anni e questo fa perdere importanti quote di mercato. I lavoratori diretti e dell’indotto Fiat di Cassino, stretti da una cassa integrazione che non consente di vivere dignitosamente, reclamano progettualità e la Fiat ha il dovere morale di presentare un nuovo piano industriale che possa permetterne il rilancio produttivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.