Comunicati stampa — 17 gennaio 2013

Diffida del commissario sui rifiuti, De Angelis: “Non si agisce sotto minaccia: il nostro territorio non può pagare le colpe di altri”

“Non si agisce sotto minaccia: non è questo il modo corretto di procedere”. Prende posizione l’eurodeputato Francesco De Angelis sulla diffida del commissario per l’emergenza rifiuti, Goffredo Sottile, che impone l’arrivo del 60% dei rifiuti romani a Colfelice: “Colpisce questo atteggiamento autoritario e di chiusura del Commissario e del Ministro. L’impianto non è in grado di ricevere e trattare questa mole di rifiuti: questo è un aspetto che non è stato adeguatamente considerato” – ha proseguito De Angelis – “Inoltre la zona è già in sofferenza per la contiguità degli impianti di Colfelice con la discarica di Cerreto di Roccasecca e per questo non può essere ulteriormente colpito. Non si capisce perché noi dobbiamo pagare per le mancanze di altri. Non si capisce perché le colpe di Alemanno debbano ricadere sui frusinati. La protesta dei sindaci e dei cittadini del territorio è da sostenere perché intendono soltanto difendere il loro sacrosanto diritto a vivere in un ambiente sano nella propria terra”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>