Debiti PA: De Angelis e Toia (PD), interrogazione a Commissione, esigiamo chiarezza

“E’ necessario che anche la Commissione europea passi dagli annunci strumentali ai fatti”.

Così gli eurodeputati del Pd Patrizia Toia e Francesco De Angelis, commentano la ridda di annunci e smentite della Commissione sull’impatto che la liquidazione dei debiti della PA italiana produrrebbe sul calcolo del deficit.

“L’impressione è che si stia ancora giocando sulla pelle delle imprese – proseguono – perché un giorno si sbandiera l’allentamento del Patto di stabilità, e l’altro si ribadisce invece che l’allentamento dei vincoli riguarda solo quei Paesi non soggetti a procedura per deficit eccessivo, e dunque non l’Italia”.

Per questa ragione, Toia e De Angelis hanno presentato una interrogazione urgente alla Commissione Ue in cui si chiedono informazioni certe e definitive sull’approccio che l’esecutivo di Bruxelles intende adottare nei confronti dell’enorme debito pregresso della PA italiana nei confronti dei fornitori di beni e servizi. Per i due esponenti del Pd, “è fondamentale che la Commissione si adoperi anche nel valutare il pieno adempimento del governo italiano alle disposizioni della direttiva sui ritardi nei pagamenti, e all’approntamento di un piano per la liquidazione del debito pregresso”. “La Commissione ci dica una volta per tutte come intende conteggiare l’eventuale liquidazione del debito accumulato dalle PA in Italia – concludono – affinché le contraddittorie dichiarazioni di questi giorni non si risolvano in una beffa ai danni delle imprese”.

Interrogazione Ritardi nei pagamenti e situazione italiana

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.