Comunicati stampa — 14 settembre 2013

Straordinario successo dell’iniziativa “Per te, per l’Europa, per l’Italia, per la Regione, per il territorio” di Venerdì 13 Settembre ad Alatri

per_te_per_l_europa_per_l_italia_per_la_regione_per_il_territorio“Abbiamo un bel problema da affrontare: è sempre più difficile trovare le sale adeguate ad ospitare le nostre riunioni, perchè sono sempre più affollate”. Così il consigliere regionale Mauro Buschini, aprendo l’intervento dell’iniziativa politica “Per te, per l’Europa, per l’Italia, per la Regione, per il territorio”. In effetti, il colpo d’occhio è notevole: Palazzo Conti Gentili gremito in ogni ordine di posto. Tanti amministratori, tanti sindaci, tanti dirigenti, tanti militanti, tanti cittadini. Esauriti anche i posti in piedi, la gente si accalca nel corridoio. Ma presto diventa stretto anche questo luogo. Presenti il sindaco di Alatri Giuseppe Morini, che è intervenuto per portare i saluti della città, seguito dalla segretaria del PD alatrense Francesca Gatta e dal Presidente del PD provinciale, nonchè capogruppo del PD di Alatri, Tonino Scaccia. Quest’ultimo ha sottolineato come il titolo dell’iniziativa declini bene il rapporto politico dell’evento: l’Europa, l’Italia, la Regione, il territorio, legati da un filo conduttore: per te, che pone al centro il cittadino. La Senatrice Maria Spilabotte, nel suo intervento, oltre a rassicurare i presenti e tutti gli elettori del centrosinistra sulla rigidità del comportamento del PD sulla questione della decadenza di Berlusconi, ha riepilogato per grandi linee i provvedimenti positivi del Governo Letta: “Sono stati pagati i debiti della PA, conferendo liquidità al sistema delle imprese; sono state finanziate le borse di studio per la mobilità, la cassa integrazione e gli ecobonus. Inoltre con il progetto “Seimila campanili” si rimetterà in moto l’edilizia e si doteranno i comuni di importanti infrastrutture”. Quando prende la parola il consigliere regionale Mauro Buschini la platea si scalda. Buschini rivendica il buon lavoro svolto fino ad oggi dell’amministrazione Zingaretti, pur nella complessità della situazione ereditata. “In Regione non si spreca più: tagli alle indennità, ai vitalizi, alle auto blu, agli stipendi dei supermanager: è solo l’inizio di un percorso di riorganizzazione dell’ente”. Sul tema del rilancio del territorio, Buschini è determinato: “Non si fa con un assessore in più o in meno ma facendo si che i temi della nostra provincia siano protagonisti nelle politiche regionali ed è quello che stiamo facendo e l’Accordo di programma recentemente siglato è un esempio. Tutti insieme, dall’Europa fino ai comuni, per una nuova missione, per la nostra terra e per la nostra provincia: insieme ce la possiamo fare. Un nuovo modello di sviluppo. Per far questo occorre un soggetto politico forte, radicato sul territorio, che affronti i temi della provincia ed è quello che vogliamo fare nella provincia di Frosinone”. Infine Buschini affronta la questione sanità: “Basta con la politica dei tagli, la nostra provincia ha già dato. L’atto aziendale dovrà essere un provvedimento di sviluppo, per migliorare l’assistenza sanitaria: il primo atto sarà l’abolizione delle macroaree, per realizzare, attraverso le case della salute che vogliamo istituire negli ospedali chiusi dal centrodestra, la medicina di prossimità”. Sul nosocomio di Alatri Buschini è netto: “L’Ospedale di questa città non si tocca”. Ad annunciare l’intervento dell’europarlamentare Francesco De Angelis, una battuta del moderatore Lucio Migliorelli: “E’ il regista di questa straordinaria operazione: se fosse andato a Venezia, avrebbe vinto il Leone d’oro”. De Angelis ha sottolineato come oggi vi sia una squadra, rinnovata, che lavora con profitto per il territorio, grazie all’elezione di Mauro Buschini e di Maria Spilabotte. In merito all’imminente congresso provinciale, De Angelis ha detto: “Vogliamo discutere senza falsi unanimismi o unità di facciata in un percorso chiaro per unire veramente il PD attorno a dei valori e dei programmi di riferimento”. Il deputato Michele Meta, nel concludere i lavori e congratularsi per la grande partecipazione, sottolinea: “Sono state gettate le basi per far si che Frosinone torni ad essere un punto di riferimento importante per il centrosinistra e rilanciare il territorio: non disperdete questo patrimonio prezioso”. Nel chiudere la manifestazione, Buschini ci regala un suo pensiero sulla giornata: “Quel legame inscindibile con la tua città. Un sapore antico, il brivido di una grande emozione. Grazie a tutti per la partecipazione di questo pomeriggio. Un nuovo Pd in provincia è possibile”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>