Comunicati stampa — 26 ottobre 2013

Strasburgo, San Suu Kyi ritira premio Sakharov vinto nel 1990

aung_san_suu_kyiNei giorni scorsi a Strasburgo Aung San Suu Kyi ha finalmente ritirato di persona il premio Sakharov per la Libertà di pensiero che le era stato assegnato nel 1990. Un fiore giallo tra i capelli, radiosa e visibilmente emozionata, la leader dell’opposizione birmana ha ricevuto il premio dalle mani del Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, mentre l’intero emiciclo si alzava in piedi per applaudirla.

“La libertà di pensiero inizia con il diritto di porre delle domande e il mio popolo in Birmania non ha potuto esercitare questo diritto per molto tempo. Per questo oggi molti dei nostri giovani non sanno bene come porre domande”, ha detto Aung San Suu Kyi di fronte al Parlamento europeo, ringraziando i deputati per il loro supporto nel corso degli anni.

“È un momento storico. San Suu Kyi è un grandissimo esempio per noi tutti e, in particolare, per chi si batte per il rispetto dei diritti umani in ogni angolo del mondo”. Ha affermato Francesco De Angelis, deputato europeo del Pd a margine della consegna del premio.

San Suu Kyi, Premio Nobel per la pace nel 1991, è in questi giorni impegnata in una tournée in Europa per convincere i dirigenti europei a fare pressione sul Governo del Myanmar, in particolare perché modifichi la sua Costituzione in senso più democratico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>