Energia e clima: De Angelis (PD), dal Parlamento indicazioni chiare

pale_eoliche“Con il voto di oggi il Parlamento europeo conferma obiettivi ambiziosi e vincolanti sulle politiche energetiche e climatiche al 2030. Così facendo, mette la Commissione davanti alle sue responsabilità”. A dichiararlo è Francesco De Angelis, eurodeputato del Pd, a margine del voto con cui la plenaria di Strasburgo ha adottato la Relazione sulle politiche dell’energia e del clima all’orizzonte 2030.

“Personalmente ho sempre difeso, anche in fase emendativa, i 3 target vincolanti: riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, energie rinnovabili e efficienza energetica. Ritengo, infatti, che soltanto attraverso la definizione di obiettivi vincolanti al 2030 – continua De Angelis – sarà garantita la stabilità necessaria per favorire gli investimenti di cui abbiamo bisogno”.

“In questa fase così delicata, è fondamentale ridurre gli elevati costi dell’energia, che hanno ricadute enormi per le nostre industrie e per i cittadini. Per farlo bisogna puntare decisi anche sull´efficienza energetica – aggiunge l’eurodeputato – che a mio modo di vedere è la strada migliore per ridurre le emissioni, favorire le nuove tecnologie e trasformare le economie affinché siano più verdi”.

“L’importazione di petrolio e gas costa all’Unione europea più di 500 miliardi di euro, è arrivato il momento di cambiare rotta. Bisogna fare presto – conclude De Angelis – e impiegare quelle risorse per l’economia e per l’occupazione, a cominciare dall’economia verde”.

Commenti chiusi.