Comunicati stampa — 6 febbraio 2014

Ilva di Patrica, De Angelis: “Assurda decisione, l’Ilva non può e non deve chiudere”

ilva_patrica“L’Ilva di Patrica non può e non deve chiudere”. E’ perentorio l’eurodeputato Francesco De Angelis che interviene sulla notizia diramata dall’azienda Ilva annunciata nella giornata di ieri, mercoledì 5 febbraio, in merito alla chiusura degli stabilimenti di Torino e Patrica. Prosegue De Angelis: “Il piano industriale presentato, che non contempla il sito di Patrica, è in palese contrasto con il mandato conferito al commissario Bondi da parte del Ministero. Le indicazioni erano chiare: tutelare e salvaguardare i livelli occupazionali e preservare ogni stabilimento produttivo dell’Ilva, in quanto siti di interesse strategico nazionale. Inoltre, proprio in questi giorni, il Parlamento Europeo, per fronteggiare la crisi dell’acciaio, ha predisposto un rilancio del piano di azione europea sulla siderurgia destinando risorse per maggiori investimenti per innovazione e ricerca attraverso gli strumenti “Horizon 2020”, i fondi strutturali ed il fondo sociale europeo. Senza contare che la Regione Lazio ha nei mesi scorsi siglato un accordo di programma per salvaguardare gli investimenti produttivi, con finanziamenti e contributi destinati allo sviluppo ed all’occupazione nei 31 comuni dell’area nord della nostra provincia, di cui Patrica fa parte. Dentro questo quadro di impegno concreto dell’Europa, del Governo e della Regione è assurda la decisione di chiudere l’Ilva e per questo è necessario un confronto al tavolo del Mise per far ritornare sui suoi passi l’azienda”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>