Marchio di origine: De Angelis (PD), giusto semplificare ma ci vuole più coraggio

“Pur avendo condiviso l’approccio generale delle due relazioni, ho votato contro quelle proposte di modifica che a mio avviso indeboliscono le tutele per i titolari dei marchi”. A dichiararlo è Francesco De Angelis, deputato europeo del PD e membro della Commissione Industria in merito al voto di quest’oggi sulle due relazioni relative all’armonizzazione dei marchi comunitari.

“Se da una parte la struttura dei due testi è largamente condivisibile, in quanto mira a semplificare e ridurre i costi connessi alla registrazione dei marchi – continua De Angelis – dall’altra l’alleggerimento delle disposizioni sulla proprietà intellettuale incide negativamente proprio sulle eccellenze produttive del nostro Paese”.

“La chiave per il rilancio delle nostre eccellenze manifatturiere, artigiane, enogastronomiche e merceologiche passa anche e soprattutto attraverso l’adozione di un marchio di origine vincolante, e non più facoltativo, per ogni categoria e filiera di prodotto commerciale”, ha precisato l’eurodeputato, per il quale “una corretta e trasparente informazione sull’origine geografica delle merci è il principio su cui si regge ogni seria politica di tutela dei consumatori, affinché questi ultimi possano maturare scelte consapevoli”.

“Questo è un ulteriore passo in quella direzione, ma molto deve essere ancora fatto. È necessario che la Commissione prenda atto, una volta per tutte, della necessità di accelerare il processo di revisione della legislazione comunitaria in materia. I titolari dei marchi chiedono un’Europa amica, che combatta la contraffazione premiando le eccellenze e dando adeguata visibilità alle produzioni di qualità. Il marchio di origine va proprio in questa direzione, ed è per questo che non è più rinviabile”.

intervento_25-02-2014_01

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>