Comunicati stampa — 29 marzo 2014

Ceccano, insieme per cambiare l’Europa

ceccano_insieme_per_cambiare_l_euSi è svolta nella mattinata di Sabato 29 marzo presso i locali siti in Piazza XXV luglio a Ceccano l’iniziativa “Insieme per l’Europa”, promossa dall’eurodeputato Francesco De Angelis. Un incontro aperto, a cui hanno partecipato il sindaco di Ceccano Manuela Maliziola, il vicesindaco Maurizio Cerroni, tutti i consiglieri di centrosinistra della maggioranza che governa la città, altri sindaci ed amministratori del comprensorio (tra cui il sindaco di Giuliano di Roma Aldo Antonetti), la Senatrice Maria Spilabotte, il consigliere regionale Mauro Buschini e numerosi cittadini. A coordinare l’evento, il vicesindaco Maurizio Cerroni, che nel suo intervento ha ribadito l’importanza di avere un rappresentante del territorio in Europa: “Francesco ha già dimostrato in passato di essere un amico di questa città: da consigliere regionale, da assessore regionale e da parlamentare europeo. Questa campagna elettorale per le europee può essere l’occasione per caratterizzare quel cuore riformista che guida questa città, unendo ancor di più il centrosinistra con un obiettivo comune. Abbiamo scelto di svolgere questa iniziativa non nella sezione ma nei nuovi locali di Piazza XXV Luglio perchè vogliamo andare oltre il consenso del nostro Partito, in una battaglia che deve essere comune per tutte le forze progressiste europee. Tali locali saranno a disposizione anche per la campagna elettorale. L’Europa può dar forza ai nostri progetti intercomunali che vogliamo mettere in campo, per ridare forza al territorio”. Il sindaco Manuela Maliziola ha ringraziato De Angelis per l’iniziativa promossa: “Sono occasioni importanti di discussione e confronto sulle tematiche europee: condividiamo la stessa casa, quella dei Socialisti e Democratici, è giusto convergere alla ricerca di un’unità del centrosinistra che possa essere la più ampia possibile, perché abbiamo bisogno del contributo di tutti per aiutare il nostro territorio. La progettazione europea, di ampio respiro, può consentire a tutte le professionalità della nostra zona di essere protagonisti, sviluppando i punti di forza del comprensorio: il turismo, la cultura, le piccole e medie imprese, l’agricoltura. Abbiamo due esempi concreti, come l’ex Cartiera Savone e la collina morolense, che testimoniano come le risorse europee possano essere fondamentali per lo sviluppo”. Il consigliere regionale Mauro Buschini ha parlato del ruolo importante dei fondi strutturali, risorse che consentono ai territori di poter esprimere le loro potenzialità. Buschini poi si è soffermato sulla Casa della Salute: “La struttura del Santa Maria della Pietà tornerà a funzionare, per fornire assistenza sanitaria quotidiana: diagnosi, ambulatori, esami, analisi, piccole emergenze, posti letto per degenza infermieristica. Servizi che avvicinano la sanità ai cittadini e permetteranno di decongestionare l’Ospedale di Frosinone che invece avrà il compito di gestire l’emergenza assoluta”. La Senatrice Maria Spilabotte ha rimarcato: “C’è una squadra al completo che lavorerà per il territorio: Comune, Regione, Parlamento ed Europa. E’ importante salvaguardare il collegamento europeo perché può offrire opportunità concrete per lo sviluppo della nostra provincia e per venire incontro ai problemi quotidiani. Pochi giorni fa la Regione Lazio ha stanziato più di due miliardi e mezzo per le riqualificazioni ambientali ed una quota di quelle risorse sarà destinata alla Valle del Sacco. Dopo vent’anni si parla non solo teoricamente ma concretamente di bonifica, grazie a dei fondi che arrivano dall’Europa. In merito al problema della Valle del Sacco, ho presentato in Senato una interrogazione al Ministro per il riconoscimento di interesse nazionale del sito in questione, perché permetterebbe una gestione diversa, più incisiva, sollevando i comuni di una incombenza a cui, cause le limitate risorse a disposizione, non riescono a far fronte”. Il sindaco di Giuliano di Roma Aldo Antonetti, già proiettato in campagna elettorale, ha rimarcato: “E’ bene sottolineare che una comunità che non riesce a sostenere il proprio rappresentante ha perso l’orizzonte. L’unico candidato politico che può avere un ruolo e può essere eletto in Europa è Francesco De Angelis, che può garantire quel raccordo prezioso tra noi e l’Europa”. De Angelis, nel ringraziare i presenti, ha esposto i provvedimenti più importanti di cui si è occupato in questo suo mandato parlamentare a Bruxelles, primo fra tutti la direttiva di contrasto ai ritardi di pagamento alle imprese: “Una direttiva fondamentale, che consente di dare certezze di pagamento a chi lavora e rimette liquidità alle imprese ed all’economia. L’Italia continua a essere maglia nera in Europa in fatto di pagamenti certi da parte delle pubbliche amministrazioni. Renzi infatti ha posto tra i punti prioritari il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione, che rimette in moto l’economia e fornisce ossigeno a comuni, imprese, fornitori, cittadini e rimette in linea l’Italia con l’Unione Europea. I fondi strutturali, l’abolizione del roaming nel settore delle telecomunicazioni, le politiche di coesione, i programmi per lo sviluppo e per la crescita, la tutela dei marchi d’origine: queste e tante altre ancora le direttive ed i provvedimenti adottati dal Parlamento Europeo che hanno degli effetti sul nostro territorio. Rafforzare il legame fra istituzioni europee, autorità locali e cittadini è indispensabile per costruire un’Europa più vicina ai territori. Per avvicinarci al voto delle Europee con la consapevolezza dell’importanza di questo appuntamento e per sconfiggere la propaganda populista antieuropeista. Inoltre il Partito democratico ha da poco aderito al Pse. Una scelta importante, anche in virtù del fatto che quest’anno si indica il candidato alla presidenza della Commissione Ue che per il nostro gruppo è proprio Martin Schulz del Partito Socialista Europeo, attuale presidente del Parlamento Europeo. Noi vogliamo cambiare verso all’Europa: non più rigore ed austerità ma sviluppo, crescita e lavoro”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>