Comunicati stampa — 31 marzo 2014

Roccasecca, convegno sui fondi europei

convegno_roccaseccaSi è svolto Sabato 29 Marzo a Roccasecca il convegno promosso dal locale circolo del PD e dal deputato europeo Francesco De Angelis dal titolo “Europa, prospettive per la crescita”. Una iniziativa a cui hanno partecipato il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio, l’arch. Mariastella Delli Colli, esperta di progettazione europea, l’arch. Antonello Iacobelli, esperto in finanziamenti europei, l’arch. Francesco Rossini, che ha relazionato sui bandi europei attivi, il Prof. Pietro Barrea, direttore Scuola di Formazione della Provincia di Roma, l’on. Francesco De Angelis, la Senatrice Maria Spilabotte ed il consigliere regionale Mauro Buschini. Il dibattito è stato moderato dal segretario di circolo Sergio Staci che, al termine dell’iniziativa, ha spiegato: “I Fondi strutturali 2014-2020 nascono sotto il segno di alcune forti innovazioni concettuali e normative, anche grazie all’impegno profuso dall’europarlamentare Francesco De Angelis in commissione, visto che lui è stato uno dei parlamentari del gruppo di negoziazione, ed ha potuto avanzare proposte per superare le criticità riscontrate nell’attuale programmazione. La strategia Europa 2020, alla luce di questa riforma, è una straordinaria opportunità, ma bisogna farsi trovare pronti per rispondere ai nuovi requisiti di finalizzazione e di integrazione delle risorse, misurazione dei risultati, garanzia di adeguata capacità amministrativa, allargamento della governance e maggior attenzione al territorio”. Dello stesso avviso l’europarlamentare Francesco De Angelis: “Queste iniziative consentono di far conoscere le opportunità e le potenzialità dell’Europa. Stiamo parlando delle uniche risorse certe per lo sviluppo del nostro territorio che dobbiamo cogliere. Con l’approvazione del periodo di programmazione 2014-2020 l’UE ha definito nuovi obiettivi tematici e priorità di investimento, sulle cui basi ora gli Stati membri e le regioni europee stanno definendo i Piani operativi nazionali e regionali. E’ evidente che il tempismo da parte delle regioni nella pianificazione dell’utilizzo di queste risorse sia di capitale importanza per non perdere anche questa opportunità. Dobbiamo farci trovare pronti per utilizzare al meglio le risorse per la crescita, l’occupazione e l’innovazione e sotto questo aspetto le ultime modifiche sull’utilizzo dei fondi strutturali possono aiutare l’Italia. A questo proposito, molto indicativo è stato il sostegno del nostro candidato Martin Schulz, che ha concordato come gli investimenti per la crescita vadano tenuti fuori dai vincoli di rispetto del debito. Ed è giusto che sia così: i fondi comunitari, i soldi per rimettere a posto le scuole e quelli per gli interventi di messa in sicurezza del territorio servono per aiutare la crescita e l’occupazione. Cambiamo verso all’Europa, per creare sviluppo e lavoro”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>